Green Basket Palermo, a Piadena non basta il cuore: finisce 93-77 per i lombardi

Si chiude con una sconfitta il cammino esterno in questa Serie B per il Green Basket Palermo, che cede 93-77 in casa del Corona Platina Piadena. Al PalaMG.Kvis il match è più equilibrato di quando il tabellone finale possa far credere, con i siciliani che pagano un passaggio a vuoto nel secondo quarto e trascinatosi dietro per il resto del match. I palermitani hanno provato in più occasioni, malgrado le rotazioni corte e la riserva di energia ridotto a causa del secondo impegno esterno nel giro di appena 72 ore, una rimonta mancata anche grazie alla qualità offensiva degli avversari

Green che inizia meglio con Ben Salem e Di Marco, ma i padroni di casa reagiscono e trovano il primo vantaggio di serata sul 6-4, che diventa +5 con la tripla di Giovara. Piadena prova subito a piazzare la mini fuga sul 16-6 (per Palermo a segno Drigo dalla lunetta) che costringe coach Verderosa al time-out. Una striglia che sembra portare buoni risultati, con un contro parziale di 2-7 targato Ben Salem-Polselli che consente ai biancoverdi di accorciare, con i 5 punti di fila di Tosti per il -2. Sulla sirena dei 10’ però i lombardi allungano ancora e chiudono il primo quarto avanti 25-18.

La tripla di Moltrasio cancella momentaneamente la doppia cifra di scarto tra le due formazioni, ma Piadena non rallenta e trova il +13, margine che resiste malgrado la bomba di Gentili. Un break mortifero di 13-0 in 3’ della formazione di casa allarga ulteriormente la forbice, con capitan Lombardo ad interrompere l’emorragia negativa. Finale di quarto in equilibrio, con i biancoverdi che accenna una reazione con Drigo e Gentili, ma Piadena che difende il vantaggio fino al 56-35 con cui le due squadre rientrano negli spogliatoi.

Gentili e Ben Salem guidano la reazione palermitana in avvio di ripresa, e i siciliani riescono a ricucire parzialmente le distanze con i punti di Polselli e Di Marco. Palermo resta in scia con la tripla di Tosti (-16), Piadena non molla un centimetro e si riprende l’ampio margine di 20 lunghezze sul 75-55: sono i due punti ancora di Tosti a chiudere la terza frazione sul 75-57.

5 punti di Gentili e ancora Ben Salem aprono anche questo periodo con un buono sprint dei palermitani, che provano a rientrare nel match. Lo scarto tra le due compagini si assottiglia grazie alle triple di Gentili e Tosti che valgono il -13, che diventa -11 con il piazzato di Polselli a 3’ dalla fine. Lo sforzo offensivo prodotto dai ragazzi di coach Verderosa non basta però a rimontare l’intero distacco, con Piadena che gestisce nei minuti finali la doppia cifra di margine e porta a casa i due punti.

Corona Platina Piadena – Green Basket Palermo 93-77 (25-18, 31-17, 19-22, 18-20)

Corona Platina Piadena: Riccardo Chinellato 25 (9/13, 1/2), Thomas Tinsley 18 (0/0, 5/10), Matteo Motta 16 (6/7, 0/4), Edoardo Giovara 12 (4/4, 1/4), Kristofers Strautmanis 6 (3/8, 0/0), Riccardo Arienti 6 (3/7, 0/4), Amedeo Tiberti 4 (2/5, 0/1), Ruben elia Calo’ 4 (1/1, 0/1), Gianluca Cavagnini 2 (1/1, 0/0), Simone Ferrazzi 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Trevisi 0 (0/0, 0/0), Gabriele Malaggi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 21 – Rimbalzi: 48 16 + 32 (Riccardo Chinellato, Kristofers Strautmanis 12) – Assist: 8 (Riccardo Chinellato 3)

Green Basket Palermo: Mirko Gentili 16 (1/6, 4/7), Samuele Polselli 15 (5/8, 1/2), Giacomo Tosti 14 (1/2, 3/8), Iheb Ben salem 12 (5/6, 0/0), Davide Drigo 7 (2/4, 0/2), Vittorio Moltrasio 5 (1/4, 1/3), Giuseppe Lombardo 4 (0/0, 1/7), Matias nicolas Di marco 4 (1/3, 0/1), Filippo Guerra 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 24 – Rimbalzi: 25 5 + 20 (Samuele Polselli 6) – Assist: 2 (Mirko Gentili, Matias nicolas Di marco 1)

Commenta
(Visited 23 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.