La New Basket Agropoli batte Cercola e balza al primo posto in classifica, in attesa della fase a orologio

Si prende la rivincita la New Basket Agropoli che questa sera ha battuto Basket Cercola per 92-57 ritrovando il primo posto in classifica, complice la gara persa da Lamezia contro Angri. Una gara comandata sin dall’inizio dai cilentani che hanno imposto il loro gioco ai partenopei che nulla hanno potuto contro la furia dei locali, nonostante gli sforzi profusi. Tutt’altra gara rispetto all’andata quando i ragazzi di coach Lepre, quando Cercola si aggiudicò i due punti. Con la sfida odierna si è chiusa la regular season; adesso tocca attendere la preparazione del calendario della fase a
orologio, che prenderà il via domenica prossima.

Questo il commento di un soddisfatto coach Franco Lepre: “Ci siamo presi la rivincita con gli interessi questa sera contro Cercola. Siamo stati sempre in controllo di gara e sempre avanti a doppia cifra, terminando con un distacco di 35 punti. Sono riuscito a far roteare tutta la squadra. Davvero una bella prestazione dei miei, nella quale abbiamo confermato il buon momento e una buona pallacanestro”. Sulla classifica e sul prosieguo: “siamo tre squadre al primo posto a 14 punti. Adesso bisognerà fare i calcoli dalla classifica avulsa per comporre le gare nella fase a
orologio. Sono previste per noi tre gare interne e due esterne, secche quindi non ci sarà andata e ritorno. Le prime due classifiche di entrambi i gironi andranno a giocarsi i playoff”.

TABELLINO
NEW BASKET AGROPOLI – BASKET CERCOLA 92 – 57
NEW BASKET AGROPOLI: Tarolis 17, Pekic 7, Borrelli 14, Lepre 19, Cinalli 6, Farese 13, Di Mauro
13, Norci 1, Cordici 2. Allenatore: Lepre
BASKET CERCOLA: Scognamiglio 5, Rianna 6, Fiscale 6, Filippi 10, Suriano 17, Greco 5, Abate 6,
De Rosa 2. Allenatore: Caprio
Parziali: 27-18; 28-20; 24-6; 13-13

Ufficio Stampa
Dott. Andrea Passaro

Commenta
(Visited 97 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.