La rimonta non basta, S. Bernardo Alba beffata sulla sirena da Cesena

Non basta l’orgoglio alla S. Bernardo Alba. La reazione finale contro i Tigers Cesena vale il pareggio di Antonietti sul 78-78 a pochi istanti dalla fine, prima del canestro sulla sirena di Frassinetti che sorride agli ospiti (78-80).

Prima, però, una metà di partita troppo sofferta aveva visto i langaroli scivolare sul -20 (21-41) davvero troppo lontano e troppo presto. I romagnoli si sciolgono nel finale gettando al vento l’intero patrimonio acquisito, tuttavia trovano il jolly allo scadere.

La partita

Alba-Cesena è una sfida che pesa nel cammino di entrambe, con i Tigers freschi di cambio in panchina con l’arrivo di Tassinari.

Dagnello apre le danze, prima del 5-3 di Antonietti che però non basta a perdere contatto dopo le due palle perse che scatenano i due contropiedi del 5-12. Jacomuzzi ferma tutto, ma Dell’Agnello è chirurgico ancora a fare male (5-14). Fa il suo debutto in serata Reggiani, riuscendo riaccendere le polveri in casa langarola (9-18), tuttavia Trapani è un caterpillar a sporcare tutti i palloni capitalizzando anche il +14 (15-29). I primi dieci minuti di sofferenza per la S. Bernardo Alba si chiudono con un altro colpo, la tripla di Alessandrini vale il 17-32 al decimo. Intanto sono già otto le palle perse in casa Olimpo.

Sull’asse dei due grandi ex Terenzi (a sorpresa sul parquet) e Dell’Agnello si spezza definitivamente la partita: i Tigers firmano il 21-41 quando ci sono ancora sei lunghi minuti da giocare prima dell’intervallo. La fiammata di Coltro (26-51) in un primo momento non ha seguito, poi però Antonietti combattendo a rimbalzo e Danna arrivando al ferro in chiusura di primo tempo riescono a limare leggermente il gap: è 36-50 alla pausa.

Chiappelli trova il +16 in uscita dagli spogliatoi, ma la S. Bernardo ha un’altra faccia e un’altra energia. Tarditi e Antonietti accorciano decisi (44-54). I langaroli nella propria metà campo concedono poco e con Hadzic e Danna abbattono il muro della doppia cifra: 48-57. Serve la classe di Dell’Agnello ed eccolo a rispondere presente tenendo i suoi sul 51-61 al termine della terza frazione.

Scambio di quattro triple in avvio di ultima frazione (56-66), poi il tap-in di Cianci cavalca l’entusiasmo piemontese, ma dal 58-66 Borsato trova punti preziosi che impediscono davvero di riaprire il match agli avversari (63-75). Restano solo quattro minuti da giocare e la contesa sembra chiusa, ma ecco che Tarditi colpisce dai 6,75, seguito a stretto giro da Reggiani che trova il -6 a 55 secondi dalla sirena. I Tigers giocano col cronometro, ma non segnano più; si ribalta il fronte e Coltro realizza dall’arco il 74-77! Il finale è incredibile, dopo l’1/4 di Frassinetti ai tiri liberi Alba scocca con Coltro il tiro per la vittoria, la palla non entra, ma a rimbalzo Antonietti realizza il 78-78! Restano 6 secondi sul cronometro, tanto basta ai viaggianti per trovare le mani di Frassinetti … parte il tiro, suona la sirena: è canestro sul buz, vincono i Tigers 78-80.

Beffata dunque la S. Bernardo Alba dopo aver rimontato 20 lunghezze di svantaggio, ma dovendosi rammaricare per un avvio troppo brutto per essere vero.  Com’è come non è Cesena prova invece a farsi del male, con il consueto vertiginoso crollo nelle battute conclusive. Questa volta però la conclusione finale di Frassinetti salva la serata romagnola.

Per Alba si interrompe la striscia di tre successi di fila, la sconfitta sulla sirena fa male ma è già tempo di pensare alla trasferta di Oleggio: altri due pesanti punti in palio aspettano.

Tabellino

S.Bernardo Alba – Tigers Cesena 78-80 (17-32, 19-18, 15-11, 27-19)

 

S.Bernardo Alba: Mattia Coltro 16 (2/4, 3/5), Reggiani Francesco 15 (4/6, 2/5), Luca Antonietti 11 (4/6, 1/6), Andrea Danna 11 (3/6, 0/0), Emanuele Tarditi 9 (3/7, 1/6), Damir Hadzic 8 (3/6, 0/3), Cianci Luigi 4 (2/3, 0/0), Castellino Nicolò 4 (1/1, 0/1), Farina Simone 0 (0/1, 0/0), Eirale Marcello 0 (0/0, 0/0), Cravero Francesco 0 (0/0, 0/0), Filippo Colli 0 (0/0, 0/0). All.: Luca Jacomuzzi. Ass.: Alessandro Sanino.

 

Tiri liberi: 13 / 18 – Rimbalzi: 45 11 + 34 (Emanuele Tarditi 12) – Assist: 9 (Castellino Nicolò 3)

 

Tigers Cesena: Giacomo Dell’agnello 21 (6/14, 2/4), Gioacchino Chiappelli 13 (5/8, 1/4), Emanuele Trapani 13 (2/6, 1/2), Matteo Frassineti 8 (2/6, 1/5), Stefano Borsato 8 (1/1, 2/4), Nicolas Alessandrini 7 (2/5, 1/2), Andrea Dagnello 6 (0/1, 2/4), Matteo Battisti 2 (0/0, 0/0), Diego Terenzi 2 (1/1, 0/1), Donato Tedeschi 0 (0/0, 0/0). All.: Davide Tassinari. Ass.: Paolo Ruggeri

 

Tiri liberi: 12 / 18 – Rimbalzi: 31 7 + 24 (Giacomo Dell’agnello 11) – Assist: 15 (Matteo Battisti 5)

Ufficio Stampa Olimpo Basket Alba

Pietro Battaglia

 

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.