La Stella Azzurra mette le mani sul primo match con la matricola Ristopro Janus Fabriano

FABRIANO – La bella notizia è che ha ritrovato la serie a2 dopo tredici anni di assenza. La brutta, invece, per la Janus Fabriano , è che il suo esordio è stato molto amaro. Al “PalaBaldinelli” di Osimo, a una settantina di chilometri dalla città delle cartiere dove per ora deve giocare in attesa della ristrutturazione del suo palazzetto, la squadra di coach Lorenzo Pansa ha pagato pesantemente dazio contro la Stella Azzurra Roma. Dopo un primo quarto ad alta voce in cui ha chiuso con dieci punti di vantaggio, la squadra marchigiana ha poi accusato una flessione e subito il ritorno dei capitolini che hanno fatto loro la sfida all’intervallo lungo e non hanno più mollato la presa. Bene, per Fabriano, soprattutto Davis e Smith, nella Stella Azzurra in evidenza il trio Jackson- Barbante-Rullo.

 

 

PRIMO QUARTO – Fabriano sbaglia una tripla con Benetti, Nikolic fallisce per la Stella Azzurra sottocanestro. Benetti porta avanti Fabriano con due tiri dalla lunetta dopo 1’16”. Matrone, in contropiede, amplia il fossato sul 4-0. Mabor, dalla linea della carità, regala il primo punto agli ospiti. Fabriano allunga di nuovo sul più cinque con Davis ben pescato in contropiede confermando la sua buona vena: 6-1 dopo tre minuti e mezzo di gioco. Davis fa salire il suo score a quattro punti facendo prendere ulteriormente il largo ai marchigiani. Stella Azzurra imprecisa dall’arco con Menalo. La partita continua a non avere storia con due tiri dalla lunetta e un affondo di Matrone Fabriano sale sul 12-1. La Stella Azzurra segna il primo canestro dal campo ma Davis ristabilisce il più undici dei padroni di casa al 6’. Pugliatti ne fa due su due dalla lunetta e prova a fare respirare la Stella Azzurra: 14-5. L’ex Urania Milano Raspino stecca un tiro da tre. Le due squadre vanno in time out, alla ripresa Smith, con una tripla, proietta Fabriano sul più dodici. L’ex Bergamo Basket Jackson ne realizza due su due dalla lunetta e la Stella Azzurra prova a mantenersi in partita, Raspino prosegue il discorso dei capitolini e li porta sul 9-17. Ancora Jackson sforna due tiri liberi e la Stella Azzurra si rifà sotto a meno sei a meno di due minuti dal primo mini intervallo. Con un gancio dell’ex Top Secret Ferrara Baldassarre Fabriano si porta a più otto. Marulli, dall’angolo, ripristina il più dieci a favore dei marchigiani: 21-11 e così si chiude il primo quarto. Avvio tambureggiante della squadra di coach Pansa, poi un leggero ritorno dei capitolini e poi Fabriano nuovamente in orbita.

 

SECONDO QUARTO –  Rullo avvicina la Stella Azzurra dopo quindici secondi. Visintin si produce in un coast to coast ubriacante che fa capire come i capitolini di coach D’Arcangeli siano più che mai in partita: 21-15.Due liberi di Marcius portano gli ospiti a meno quattro con un fulmineo 6- 0 da inizio secondo quarto. L’ex di turno Thioune risblocca Fabriano riportandola sul più sei e regalandole i primi punti della frazione. Pansa chiama comunque il timeout per un conciliabolo con i suoi. L’ex Biella Barbanti fallisce una tripla che potrebbe riportare gli ospiti a contatto. Rullo, però, non sbaglia e porta la Stella Azzurra a meno tre: 23-20 al 4’. Davids riporta subito in quota Fabriano a più sei con un gioco da tre, Smith ne fa due su due dalla lunetta e i marchigiani si mantengono in alta quota. Jackson e Rullo falliscono il ritorno della Stella Azzurra, Barbante da tre punti invece non stecca ed è il 28-23 al 6’. Fabriano chiama il timeout. Alla ripresa, a  Smith replica Jackson ed è il 30-28 che testimonia una partita ancora apertissima. Jackson è una furia scatenata e, con una tripla, porta la Stella Azzurra al primo sorpasso sul più uno. Barbante proietta la Stella Azzurra sul più quattro: 30-34. Visintin segna da tre punti e all’intervallo lungo i capitolini arrivano avanti per 37-32. Stella Azzurra capace di crederci dopo un primo quarto sottotono e di riscattarsi sospinta soprattutto dal maltese Jackson.

 

TERZO QUARTO – Merletto riavvicina Fabriano facendone uno su due dalla lunetta. I marchigiani ci credono e colpiscono ancora portandosi a meno due: 35-37 e partita più che mai aperta. Raspino ne fa due su due dalla linea della carità e la Stella Azzurra resta avanti. Fabriano paga in questa fase molte imprecisioni e non riesce a risalire la china. I ritmi si abbassano, complice la stanchezza e le percentuali realizzative ne risentono.  I capitolini allungano sul più sei. Raspino porta il suo score a più sei e la Stella Azzurra al massimo vantaggio di più otto, Benetti, con una tripla, ripristina però il meno cinque fabrianese: 38-43 al 6’. Baldassarre ne fa uno su due dalla lunetta ma Barbante affonda la lama sul fronte opposto tenendo la Stella Azzurra sul più cinque. Rullo porta gli ospiti sul più nove: 40-49 e Fabriano chiama il timeout. Alla ripresa lo stesso Rullo sforna un’altra tripla e porta i capitolini sul più dodici. Dal secondo quarto la Stella Azzurra si è  alzata in quota e non sembra più mollare la presa: il terzo quarto dice 40-54.

 

ULTIMO QUARTO – Baldassarre fallisce due tiri liberi dalla lunetta e non riesce quindi a riportare in gioco Fabriano. Una tripla di Davis cerca di rilanciare i marchigiani: 43-54. L’ex Latina Benetti fallisce il riavvicinamento ulteriore dei padroni di casa. Jackson infila un tiro libero susseguente a un fallo tecnico fischiato a Fabriano ed è il più dodici capitolino. Benetti porta il suo score a otto punti e la Janus a meno dieci. La squadra di Pansa cerca di rimanere in partita gettando il cuore oltre l’ostacolo. Coach D’Arcangeli chiama il timeout. Barbante conferma la sua ottima serata portando la Stella Azzurra sul più dodici. Fabriano non punge e la squadra di D’Arcangeli ne approfitta per mettere altro fieno in cascina portandosi sul 45-61. Jackson incrementa il suo bottino personale portandolo a ventuno punti. Fabriano ha ormai i fari spenti e  i capitolini si issano sul 69-47 a favore chiudendo di fatto i conti. Pansa chiama il timeout a un minuto e mezzo dal termine della contesa. La partita diventa un puro esercizio statistico e la Stella Azzurra la porta a casa con un netto 71-49.

 

TABELLINO

 

RISTOPRO JANUS FABRIANO BASKET- STELLA AZZURRA ROMA 49-71

 

RISTOPRO JANUS FABRIANO BASKET:  Davis 12, Smith 11, Benetti 10,  Matrone 4, Thioune 4, Baldassarre 3, Marulli 2, Gatti 2, Merletto 1, Gulini, Re, Caloia. Coach: Lorenzo  Pansa.

 

Tiri liberi: 10 su 19, rimbalzi 33 (Thioune 7), assist 7 (Davis, Smith, Merletto 2).

 

STELLA AZZURRA ROMA:  Jackson 20, Rullo 13, Visintin 11, Barbante 10, Raspino 6, Marcius 6, Biar 3, Pugliatti 2, Nikolic, Menalo, Innocenti, Ndzie. Coach: Germano D’Arcangeli.

 

Tiri liberi: 17 su 21, rimbalzi 41 (Marcius 18), assist 8 (Rullo 2).

 

ARBITRI

 

Stefano Wassermann di Trieste, Fabio Bonotto di Ravenna e Edoardo Ugolini di Forlì.

 

 

Commenta
(Visited 50 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.