La Virtus Siena supera Quarrata al PalaPerucatti

VIRTUS SIENA – DANY BASKET QUARRATA 81-75 (20-13; 47-32; 62-58)

VIRTUS: Bartoletti 13, Cannoni, Pacciani ne, Bruno 16, Bianchi 11, Nepi 22, Avdiu ne, Olleia 9, Lenardon 3, Zambonin 2, Braccagni 5, Costantini ne. All. Spinello

QUARRATA: Biagi 10, Toppo 10, Cannone 13, Cantrè, Rossi 14, Zucconi ne, Agnoloni 6, Zaccariello 5, Vettori, Riccio 14, Frangioni ne, Cukaj 3. All. Valerio

 

La Virtus torna alla vittoria battendo tra le mura casalinghe del PalaPerucatti la Dany Basket Quarrata per 81-75. Una vittoria di personalità per i rossoblu, capaci di mantenere il vantaggio dal primo all’ultimo minuto e resistendo ai continui tentativi di rimonta degli ospiti, bravi a non mollare mai la presa nonostante i continui parziali con i quali la Virtus ha provato a rompere la partita.

 

Grande avvio della Virtus, che dà subito il primo colpo alla partita portandosi in vantaggio 10-2. La reazione di Quarrata tarda ad arrivare, con i rossoblu che mantengono 10 punti di vantaggio per buona parte della prima frazione. Sul finire del quarto gli ospiti accorciano sul -5, ma il 2/2 dalla lunetta di Nepi manda le squadre al primo mini-intervallo sul 20-13. Nella secondo frazione la Virtus ritrova la doppia cifra di vantaggio con il gioco da 3 punti di Bartoletti. Intorno alla metà del periodo la partita si accende, con le squadre che si rispondono colpo su colpo; le triple di Biagi e Cannone valgono il nuovo -5 Quarrata (33-28) che costringe coach Spinello al timeout. I rossoblu tornano però subito a costruire gioco offensivo e grazie anche alla presenza a rimbalzo di Bruno (12 punti  e 7 rimbalzi a metà gara) e al nervosismo di Quarrata (3 falli tecnici nel solo primo tempo) torna in doppia cifra di vantaggio, sigillando il punteggio sul +15 a metà gara con la tripla di Olleia.
L’inizio di terzo quarto è tutto di marca Quarrata: la Virtus costruisce buoni tiri ma non segna e gli ospiti ne approfittano per costruire un parziale di 6-0 che costringe coach Spinello al timeout. I rossoblu si svegliano con le triple di Bianchi e Lenardon e volano sul +16 con Bartoletti, che prima segna la tripla e poi serve l’assist a Nepi. Con la partita che sembra ormai in controllo un fallo antisportivo di Olleia regala 4 liberi a Rossi, tutti convertiti, e l’azione che porta alla tripla di Riccio: 7-0 di parziale in una singola azione e partita riaperta, con il terzo quarto che si chiude sul 62-58. Nell’ultimo quarto le squadre sentono la pressione e si vede: nella prima metà sono soprattutto le difese a lavorare, ed è proprio partendo dalla meta campo difensiva che la Virtus costruisce un parziale di 8-0, condito dalla tripla del capitano Bianchi, che riporta i padroni di casa sul +10 (75-65). Quarrata però non molla e torna a contatto con una tripla di Biagi e un 3/3 dalla lunetta di Riccio, che riporta i ragazzi di coach Valerio sul -3 a 1.40 dal termine. In un momento caldo della partita, con gli ospiti in rimonta, una grande difesa di squadra porta al recupero di Bartoletti che vola in contropiede a segnare il canestro del +5 che di fatto chiude la partita. Finisce 81-75, la Virtus vince e si, rifà della sconfitta a San Giovanni superando l’ancora imbattuta Quarrata con una prova di personalità.

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.