Lions Bisceglie, secondo tempo da dimenticare e stop a Catanzaro

È maturata sul parquet di Catanzaro la terza sconfitta in campionato dell’Alpha Pharma Bisceglie. La compagine di coach Marinelli ha pagato a carissimo prezzo un secondo tempo tutt’altro che all’altezza del livello di gioco espresso nel corso dell’intera stagione. Il largo divario (+16) maturato a inizio terzo quarto dalla formazione biscegliese è stato sciupato e gli avversari, mai domi, hanno colto l’opportunità per conquistare una meritata affermazione.
Due canestri consecutivi di Georgi Sirakov hanno spinto i nerazzurri al primo vantaggio significativo (8-16), ritoccato poco dopo da Matteo Santucci sul +10 (13-23). L’Alpha Pharma è rimasta in controllo, toccando il +13 già nella fase iniziale della seconda frazione (23-36) e sopportando l’orgogliosa reazione dei padroni di casa, spintasi al -7 (29-36).
I Lions, decisi a chiudere la pratica, hanno alzato i ritmi al rientro dall’intervallo lungo fino a giungere sul +16 (33-49) ma Catanzaro, ancora una volta, ha riaperto i giochi con una serie di canestri dalla lunga distanza (ben tre dei quali consecutivi) fino a raggiungere la parità a quota 54 in una terza frazione decisamente di marca calabrese (23-13 il parziale).
Il sorpasso della compagine locale firmato da Tchintcharauli in apertura di quarta frazione ha dato la scossa all’Alpha Pharma, che ha rimesso subito la testa avanti grazie a due acuti di Taddeo mentre una tripla di Sirakov ha ribattuto al canestro di Tomcic ma Catanzaro, sulle ali dell’entusiasmo, ha trovato il +5 nei passaggi cruciali della sfida grazie a Battaglia e Tomcic, costringendo coach Marinelli al timeout con due minuti da giocare.
Sirakov ha accorciato le distanze, quindi l’Alpha Pharma ha fallito una conclusione da fuori per impattare e l’ex Cucco, dalla lunetta, ha dato ai suoi il +5 (71-66). Maresca ha ridotto il gap sul -2 (71-69) a 4” dal termine ma ancora Cucco, a cronometro fermo, ha messo il sigillo sulla vittoria giallorossa.
«Abbiamo perso una ghiotta occasione per continuare a far punti in vista della seconda fase. Sono molto amareggiato e deluso» ha commentato a caldo il tecnico dei Lions.
CATANZARO-ALPHA PHARMA BISCEGLIE 73-69
Catanzaro: Cucco 15, Battaglia 17, Moretti 3, Tchintcharauli 4, Morciano 9, Tomcic 8, Gaetano 6, Petronella 6, Mastria 3, Procopio 2, Milijanic. Allenatore: Tunno.
Alpha Pharma Bisceglie: Vitale 2, Sirakov 20, Santucci 14, Caceres 4, Seck 7, Maresca 8, Taddeo 7, Galantino 6, Chiriatti 1. N.e: Misino. Allenatore: Marinelli.
Arbitri: Adriano Fiore di Casal Velino (Salerno), Pietro Rodia di Avellino.
Parziali: 20-25; 31-42; 54-55.
Note: espulso coach Tunno al 19°. Tiri da due: Catanzaro 15/28, Alpha Pharma Bisceglie 16/23. Tiri da tre: Catanzaro 12/24, Alpha Pharma Bisceglie 9/27. Tiri liberi: Catanzaro 7/10, Alpha Pharma Bisceglie 10/15. Rimbalzi: Catanzaro 26, Alpha Pharma Bisceglie 26. Assist: Catanzaro 12, Alpha Pharma Bisceglie 5.
Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.