Luca Vitali affronta il suo passato: "Brescia è parte del mio cuore"

Intervistato da Cristiano Tognoli su “Bresciacanestro.com”, Luca Vitali ha parlato del modo in cui sta vivendo la vigilia della sfida contro la sua ex squadra per 5 anni, la Germani Brescia: “Serenamente. E dovete credermi. Il tempo aiuta a dimenticare e perdonare certe cose. Brescia è parte del mio cuore, una seconda casa. Sarà bello rivedere alcuni amici, per il resto è una partita di basket normale e nulla più. Forse se avessimo giocato al PalaLeonessa ci sarebbero state emozioni più intense perchè avrei visto ancora più amici di quanti ne vedrò sabato a Napoli e perchè di quel palazzetto, che ho visto crescere mattone dopo mattone, conosco ogni angolo. Non avrò neanche una voglia di rivalsa. Da Brescia mi sono portato via cinque anni bellissimi. Ho dato tanto e tanto ho ricevuto. Mi tengo la consapevolezza che se Brescia è diventata quello che è adesso, nella cartina della pallacanestro italiana ed europea, è stato anche grazie al mio contributo”.

Questa Germani ora può davvero puntare in alto anche secondo Luca Vitali: “Brescia adesso è esattamente dove doveva stare. E’ una squadra lunga, forte e conoscendo bene Mauro Ferrari so che voleva portare la squadra a questo livello. Ora si aspetta dal suo staff la conquista di un trofeo. La Germani può inoltre contare su due giocatori fenomenali come Mitrou-Long e Della Valle, assolutamente immarcabili. Già in questo momento la Germani è la squadra più in forma del campionato quindi è la migliore e rispetto a Milano e Virtus Bologna, che arriveranno ai play-off sicuramente un po’ logore per via anche del pesante impegno europeo, ha giocato solo una volta alla settimana. Sarà un grande vantaggio. Me l’aspetto almeno in semifinale scudetto, mi meraviglierei di non vederla arrivare in fondo…”

Sito Ufficiale Lega Basket

Commenta
(Visited 50 times, 1 visits today)

About The Author