Olimpiadi Tokyo 2020, sorteggiati i gironi del torneo maschile di basket

Nella mattinata di oggi, sono stati sorteggiati gli accoppiamenti dei tre gironi del Torneo Olimpico Maschile di Basket di Tokyo 2020. Con la kermesse olimpica che, rinviata di un anno causa COVID-19, vive ancora nell’incertezza, dato il persistere della pandemia a livello globale (secondo alcune fonti, soprattutto britanniche, a breve potrebbe addirittura arrivarsi alla cancellazione della rassegna a Cinque Cerchi, circostanza seccamente smentita dalle autorità nipponiche), andiamo a vedere cosa potrebbe accadere nella capitale del Paese del Sol Levante.

Partiamo dal Girone A. Spicca l’accoppiamento tra gli Stati Uniti, campioni in carica e sempre super favoriti, e la Francia, con i primi che vorranno certamente vendicare l’eliminazione ai quarti di finale nell’ultimo Mondiale, in Cina; con loro ecco l’Iran e la squadra che vincerà il Preolimpico di Victoria (Canada), vale a dire una tra Canada, Grecia, Cina, Uruguay, Turchia e Repubblica Ceca.

Il Girone B potrebbe interessarci molto da vicino. Se infatti l’Italia dovesse riuscire nell’impresa di aggiudicarsi il Preolimpico di Belgrado, opposta ai padroni di casa della Serbia oltre a Nuova Zelanda, Repubblica Dominicana, Porto Rico e Senegal, si troverà a fronteggiare Australia, Nigeria e la vincente di un altro torneo Preolimpico, quello di Spalato (Croazia), con Croazia, Tunisia, Brasile, Germania, Russia e Messico.

Infine il Girone C. In evidenza la rivincita della finale Mondiale del 2019 tra la Spagna, iridata in carica, e l’Argentina; poi il Giappone padrone di casa e la squadra che emergerà dal Preolimpico di Kaunas, vale a dire una tra Lituania, Polonia, Slovenia, Corea del Sud, Venezuela ed Angola.

Commenta
(Visited 63 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.