Trasferta in casa del Derthona per Pesaro. Coach Banchi: "Tortona avversario tosto"

ln sala stampa alla Vitrifrigo Arena il Coach della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro Luca Banchi ha presentato il match della 25^ giornata del campionato di Serie A che oggi, sabato 2 aprile alle 19:00 al PalaEnergica Paolo Ferraris di Casale Monferrato vedrà i biancorossi sfidare la Bertram Derthona Tortona (diretta streaming su Eurosport Player e Discovery+, radiocronaca diretta su Radio Incontro Pesaro – FM 91.9 per Pesaro, 103 per Urbino e zone interne e in replica su TVRS – canale 13 del digitale terrestre – alle 22 di lunedì 4 aprile).

Affrontiamo una squadra molto continua che – nonostante sia una neopromossa – in estate ha saputo allestire un roster molto competitivo e che si è distinta fin dalla Supercoppa come una delle formazioni migliori per efficienza e qualità in entrambe le metà campo mettendo in mostra giocatori di talento. Ad alcuni esordienti si uniscono giocatori solidi che conoscono bene il campionato italiano e la VL come Cain e Filloy. Tortona ha dato continuità ai propri risultati, è arrivata in finale di Coppa Italia contro Milano e senza dubbio occuperà una posizione importante nella griglia playoff. La Bertram riesce a trovare finalizzatori diversi nell’arco dei 40 minuti grazie anche a un’ottima organizzazione di gioco. Da parte nostra dovremo prepararci e dimostrare di essere pronti a competere a un livello cui, come insegna anche la nostra ultima gara, ogni momento di flessione potrebbe rivelarsi fatale”.

La conferenza stampa pre Bertram Derthona Tortona – Carpegna Prosciutto Basket Pesaro con coach Luca Banchi in versione integrale è disponibile in video a questo link.

Comunicato e dichiarazioni a cura di Ufficio Stampa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro.

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.