Seconda gioia consecutiva per Bernareggio, dopo Crema battuta anche Vicenza

BERNAREGGIO – Il bis è servito. Dopo avere espugnato il parquet di Crema, la Lissone Interni si regala un’altra giornata di campane a festa sconfiggendo per 82-77 al “Pala Reds” la Civitus Allianz Vicenza  e restituendole quanto aveva subito all’andata in terra berica. I reds hanno tenuto in pugno la gara dall’alfa all’omega resistendo a ogni tentativo di riavvicinamento della squadra veneta. Quartieri e compagni potrebbero quindi avere imboccato, anche grazie al nuovo arrivo Tommaso Ingrosso ancora una volta in bella evidenza, la direttrice giusta per raddrizzare una situazione di classifica che permane critica ma volge al bello. Adesso i punti in cassaforte per la squadra di coach Emanuele Micheloni sono sei.

 

PRIMO QUARTO – Le due squadre giocano a viso aperto e danno vita a un entusiasmante batti e ribatti. Bernareggio parte con l’ispirazione da tripla e dopo tre minuti è avanti per 8-3. I Reds cercano di tenersi a distanza con Quartieri ma Mazzucchelli, con una tripla, rintuzza la fuga. Gatti spinge i padroni di casa al massimo vantaggio di più cinque ovvero 14-8 grazie all’ennesima tripla, il solito Mazzucchelli cerca di tenere i berici in scia. Un tiro libero di Piccone cerca di ridurre lo svantaggio degli ospiti ma Cappelletti sforna un’altra tripla rispedendo la Lissone Interni in mare aperto. Una tripla di Di Meco permette ai Reds di aggiornare il vantaggio massimo portandolo a nove lunghezze: 25-16. A una tripla di Bastone risponde Cappelletti, Gatti consente a Bernareggio di chiudere il primo quarto avanti per 28-21.

 

SECONDO QUARTO – Una tripla per parte porta all’aggiornamento del punteggio sul 31-24 a favore dei padroni di casa. Vicenza non se la dà per inteso e riesce a ridurre il divario a cinque lunghezze, Quartieri riporta però il più sette della Lissone Interni. I berici ci credono e, grazie a Bastone dalla lunetta, si portano a sole tre lunghezze di ritardo: 40-37. Bernareggio, però, conferma la sua ottima ispirazione dall’arco e, dopo un canestro di Adamu,  si riporta rapidamente sul più otto con la soluzione da tre. Vicenza non ci sta e rimette il naso sul meno cinque ma ci pensa una tripla di Gatti, come nel primo quarto, a riportare al largo Bernareggio sul 48-40 con cui si giunge all’intervallo lungo.

 

TERZO QUARTO – Vicenza parte meglio con quattro punti in serie di Piccoli che la riportano in scia, Di Meco, però , risponde da par suo. Bastone porta di nuovo a meno tre i vicentini dalla lunetta ma nuovamente Di Meco mette il suo autografo realizzativo portando il punteggio sul 52-47. Piccoli cerca di riavvicinare di nuovo i berici ma una schiacciata di Almansi risospinge Bernareggio avanti di sei incollature. Due su due di Quartieri dalla lunetta mandano in archivio il penultimo quarto con la Lissone Interni avanti per 61-54.

 

ULTIMO QUARTO – Almansi battezza al meglio gli ultimi dieci minuti mettendone due su due dalla linea della carità, Piccoli replica per gli ospiti da sotto. Bernareggio si riporta in fuga sul più nove e Cecchetti cerca di nuovo di fare reagire i berici portandoli fino al meno quattro: 65-61. Bernareggio prova a chiuderla e acquisisce il nuovo massimo vantaggio di più dieci ma una tripla di Piccone dall’angolo fa capire che Vicenza non è ancora al tappeto. Bastone rimette i berici a meno cinque ma Quartieri risponde urlando più forte e , dalla lunetta, riporta Bernareggio sul più sette: 75-68. Vicenza, nei minuti finali, cerca il riavvicinamento che potrebbe rimettere in gioco tutto e si porta a meno cinque ma la Lissone Interni è brava a chiuderla e a imporsi per 82-77.

 

TABELLINO

 

LISSONE INTERNI BERNAREGGIO: Quartieri 21, Gatti 16, Di Meco 14, Cappelletti 8, Lanzi 8, Almansi 7, Ingrosso 4, Adamu 2, Marra 2, Issa, Pirola, Giorgetti. Coach: Emanuele Micheloni.

 

Tiri liberi: 14 su 17, rimbalzi 34 (Gatti 8), assist 19 (Cappelletti, Lanzi 5).

 

CIVITUS ALLIANZ VICENZA: Cecchetti 17, Mazzucchelli 15, Piccone 13, Piccoli 13, Bastone 12, Sebastianelli 7, Petracca, Basso, Rigon, Pavan, Owens, Massignan. Coach: Cesare Ciocca.

 

Tiri liberi: 14 su 20, rimbalzi 26 (Piccoli 7), assist 25 (Mazzucchelli 10).

Mazzucchelli in doppia doppia per punti realizzati e rimbalzi.

 

ARBITRI

 

Mattia Curreli di Assemini (CA) e Riccardo Mulas di Quartù Sant’Elena (CA)

 

Cristiano Comelli

Commenta
(Visited 45 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.