Tramec Cento alla ricerca della felicità contro Fabriano

Domani gli appuntamenti iniziano presto, il primo dalle 11.00 alle 12.00  al PERCORSO VITA CENTO dove si terrà una lezione di Yoga della risata, iniziativa sostenuta dalla Benedetto XIV e promossa dalla Polisportiva Centese Ramo Rosa al fine di festeggiare la festa internazionale della felicità.

La Tramec Cento non vuole più fermarsi e continua la sua corsa in casa, alla Milwaukee Dinelli Arena, dove domenica arriverà la Ristopro Fabriano. I padroni di casa arrivano da quattro vittorie consecutive e vogliono mettere la quinta, replicando il successo dell’andata, 57-74 il risultato finale, in una partita che aveva visto protagonista Giacomo Zilli, autore di 20 punti con 8/9 al tiro.

I biancorossi vogliono fare il bis, ma per farlo non bisogna calare la guardia: pronto a colpire sicuramente Arik Smith, statunitense classe ‘93, autore di 20.5 punti per partita nelle ultime quattro e principale arma dei marchigiani.

Dalla sua, coach Mecacci risponde con la forza del gruppo: 4 giocatori di media in doppia cifra in questo campionato (James, Tomassini, ZIlli, Barnes) e una difesa di ferro che limita le squadre avversarie sotto tutti gli aspetti, concedendo solo 16 tiri liberi per partita agli avversari e relegando al 31% le medie da 3 punti, in entrambi i casi dato migliore del girone rosso di Serie A2 Old Wild West.

Le 4 vittorie consecutive sono anche un record per Cento in Serie A2 ma Dellosto, protagonista dell’ultima vittoria contro Nardò, è stato chiaro: “Sono davvero contento per il risultato della squadra, siamo un bellissimo gruppo e lavoriamo bene, ma adesso non vogliamo fermarci. Ci aspetta Fabriano, non vogliamo mollare”.

Anche il direttore sportivo Belletti ha tessuto le lodi della squadra e dello stesso Dellosto: “Nicolò è un ragazzo super, anche quando le cose non andavano bene ha continuato ad impegnarsi. Questo è l’ennesimo segnale che il gruppo è unito, molto profondo e il coach lo ha evidenziato nella fiducia che ripone nei ragazzi”. Lo sguardo, poi, si è subito spostato sulla partita di domenica: “Siamo sempre più consapevoli dei nostri mezzi. Con Fabriano la chiave dovrà essere la continuità, senza avere cali di tensione, e giocando la nostra pallacanestro, pur sapendo che non sarà semplice”.

Infine, nell’intervallo una rappresentanza dei componenti del progetto ALL WE CAN PLAY entreranno in campo dando significato e valore alla giornata internazionale della felicità. Tutti gli spettatori presenti avranno una copia della rivista PRESSING dove, all’interno c’è una pagina con uno SMILE e lo speaker chiederà di alzare la rivista in modo da colorare tutto il palazzetto con un sorriso. Vi aspettiamo quindi alle 18.30 di domenica 20 marzo, per continuare a sostenere i nostri ragazzi e per far valere, ancora una volta, il fattore campo.

Commenta
(Visited 53 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.