Treviglio piega Orzinuovi regalando a coach Mauro Zambelli il migliore debutto

Prima uscita, primo squillo di tromba. Al suo debutto sulla parte più luccicante della panchina, quella di head coach, Mauro Zambelli suona subito le campane a festa con la sua Bcc Treviglio, ereditata dall’esonerato Devis Cagnardi, che si è imposta per 90-83 su un’Agribertocchi Orzinuovi coriacea e pur rifornita continuamente della benzina di punti del sempre diluviale Anthony Miles. I biancoblù mandano così al macero le due sconfitte consecutive con Orlandina e Urania Milano. Gli orceani, invece, non riescono a dare una spallata alla loro serie noir fatta di cinque stop di fila, quattro di campionato e uno ingoiato nel primo turno di “Coppa Italia” contro la Ge.Vi Napoli. La parte centrale del palcoscenico, oltrechè dall’orceano Miles, è occupata anche da Jacopo Borra con i suoi diciassette punti.

 

PRIMO QUARTO – Treviglio mette subito capitale sonante da parte con Borra, Orzinuovi immagazzina punti a referto con Hollis e Miles e la partita strizza l’occhio all’equilibrio a quota 11. Ancora Hollis con i suoi tiri liberi e Spanghero alzano però in quota gli orceani,  seguiti da Miles e Galmarini. Il gioioso trenino di punti porta i bresciani a sette incollature di distanza dai padroni di casa ovvero sul 20-13 a favore. Al club dei cecchinatori felici mette il suo nome anche Mastellari, Reati e Frazier riaprono il gas per Treviglio ma Orzinuovi mette in cassaforte il quarto d’esordio ancora una volta con uno Spanghero come al solito dall’ispirazione facile sul 30-21.

 

SECONDO QUARTO – Il duo ex Givova Frazier- Lupusor fa festa sottocanestro con un fulmineo 5-0 e Treviglio si porta sotto di soli quattro piani. Lupusor ci prende gusto e Corbani pensa bene di mettere il cartello di stop sulle ostilità sul pitturato chiamando il timeout. Sempre Lupusor, però, movimenta il suo score personale ulteriormente portando Treviglio sul 37-32, Rupil e Zilli intonano il controcanto orceano e la parità si sdraia nuovamente sul parquet: 37-37. Treviglio riprende l’ascensore verso l’alto con Reati dall’angolo e l’ex Pesaro Ancellotti, l’Agribertocchi, però, con Miles e Negri rende il suo svantaggio piccolo piccolo: 42-41. Bogliardi banchetta a canestro con un tiro da tre,  Zilli infilza la risposta ma non basta per impedire a Treviglio di tenersi due passi avanti all’intervallo lungo sul 45-43.

 

TERZO QUARTO – Predomina la lettera S, come Spanghero e Sarto che trovano gaudio a canestro in perfetta alternanza. Treviglio comanda ancora la scena per 48-47. L’ex M Rinnovabili Agrigento Pepe si prende l’antisportivo che però non lo scalfisce di una virgola e gli dà anzi energie per profanare nuovamente il secchiello trevigliese, imitato poi da un tap in di Borra. Il vantaggio trevigliese su Orzinuovi diventa pari al numero delle dita di una mano: 55-50. Nikolic e Frazier mettono le ali a Treviglio per guadagnare un ulteriore strato di cielo, quello del più nove. Orzinuovi, però, si rifà una nuova gita sul pitturato tanto quanto basta per ritornare a meno uno,  Nikolic sferra una tripla d’autore e questo permette alla Bcc di coccolarsi il vantaggio replicando ai sussulti di Spanghero e Miles: 64-63.

 

ULTIMO QUARTO – Aria di triple sonanti con Frazier e Sarto, Orzinuovi resta in scia con lo Spanghero illuminato di sempre, capitan Reati ripristina la manita di vantaggio. Lupusor, Pepe e Borra in rapida successione scuotono ancora il canestro bresciano spedendola nel secchiello, Treviglio si issa a più undici. Frazier colpisce di nuovo, Miles dalla lunetta svolge il compitino a dovere e Hollis schiaccia d’imperio per il meno nove orceano. Le due compagini continuano a violare i rispettivi canestri avversari, Pepe dà la risposta a Hollis e Frazier la ribadisce, Miles urla “canestro” moltiplicato per punti numero tre e Spanghero porta gli ospiti a meno cinque riaprendo di fatto i giochi. Zambelli decide di pensarci su un po’ insieme con il suo roster spendendo il timeout e desideroso di cominciare sotto la giusta stella la sua avventura da headcoach sulla panca trevigliese. Orzinuovi disegna una riga storta con l’antisportivo di Negri, Treviglio, invece, prende il righello con due tiri liberi di Frazier e la disegna drittissima, fino alla fine del foglio che dice: Treviglio- Orzinuovi 90-83.

 

 

 

NUMBERS

 

TABELLINO

 

BCC TREVIGLIO: Borra 17, Frazier 16, Lupusor 16, Reati 14, Pepe 10, Nikolic 7, Sarto 5, Bogliardi 3, Ancellotti 2, Manenti, Abati Tourè, Corini. Coach: Mauro Zambelli.

Tiri liberi: 8 su 13, rimbalzi 36 (Borra 12), assist 27 (Frazier 7)

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Miles 27, Spanghero 23, Zilli 9, Galmarini 7, Negri 5, Mastellari 5, Hollis 4, Rupil 3, Fokou, Tilliander, Guerra. Coach: Fabio Corbani.

Tiri liberi: 16 su 21, rimbalzi 28 (Hollis 6), assist 14 (Spanghero 4).

ARBITRI

Daniele Alfio Foti di Vittuone (MI), Stefano Del Greco di Verona e Giulio Giovannetti di Rivoli (TO)

 

 

 

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.