Valentino Castellaneta, ufficiale il nazionale estone Rain Raadik

La Valentino Basket Castellaneta ha la sua torre sotto canestro: la società comunica di aver acquisito, per la prossima stagione, le prestazioni del centro estone Rain Raadik.

Nato il 17 maggio 1989 a Parnu , cittadina dell’Estonia meridionale, Rain Raadik è un centro di 208 cm per 110 kg. Presenza costante sotto canestro, capacità di saper leggere le situazioni e tanta esperienza sono le doti principali dell’estone, pronto ad assicurare a coach Longobardi punti ma soprattutto tanti rimbalzi.
Un curriculum da protagonista nel basket estone per Raadik: dal 2005 è nel giro della nazionale, con cui ha giocato gli europei Under 16, Under 18 e Under 20. Nel 2011 le prime apparizioni anche con la nazionale maggiore, ottenendo la convocazione per i “Qualification Round” del 2013, 2015 e 2017. A livello di club il punto più alto a in Europa sono state le gare disputate in EuroChallenge con i Rakvere Tarves, con 5 ppg e 4 rpg, invece in Estonia ha vinto nel 2009 l’Estonian League (massima campionato nazionale) con il Kavel, e due Estonian Cup (2010, 2011) con l’University of Tartu. Nell’ultimo decennio ha indossato, sempre nel massimo campionato estone, le maglie di Rakvere Tarvars, KK Parnu e Valga Maks.

Poche parole ma importanti quelle di Rain subito dopo la firma: “Avevo voglia di cambiare aria, provare una nuova avventura fuori dall’Estonia e la Valentino Basket Castellaneta ha rappresentato un’ottima occasione per me. Sono un giocatore altruista e penso che il mio iq di basket sia piuttosto alto. Spero che i tifosi potranno venire al palazzetto e tifare per noi, poiché tutti hanno bisogno di emozioni positive durante il difficile momento del Covid19”.

Un colpo di spessore quello messo a segno dalla società biancorossa, che continua a lavorare per costruire un roster competitivo in vista della prossima stagione.

Commenta
(Visited 50 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.