Varese trionfa nello scontro salvezza contro la Fortitudo

Vittoria e salvezza matematica per la Openjobmetis che si impone contro la Fortitudo Bologna con il risultato di 103 a 92. Successo netto quello andato in scena alla Enerxenia Arena con i biancorossi che, dopo una metà partita estremamente equilibrata, hanno preso le redini del match nel secondo tempo grazie al contributo di tutti i giocatori scesi in campo (ben 7 in doppia cifra). Il tutto davanti ad una Enerxenia Arena infuocata che ha dato la giusta spinta a Ferrero e compagni nei momenti clou del match esultando al 40’ per una salvezza che fino a qualche mese fa sembrava impossibile. Per la Openjobmetis rimane aperta addirittura una piccola speranza playoff, da inseguire già dalla prossima partita sul campo di Brescia (domenica 1 maggio alle ore 20:45).

Beane inaugura il match con una penetrazione efficace seguita da una tripla di Vene che fa impazzire Masnago. Groselle sblocca i suoi poco dopo ed il match diventa, come da copione, equilibrato, con le due squadre abili a rispondersi colpo su colpo fino al 12-12 di metà tempo. Al 10’ la situazione è poco diversa ma sorride agli ospiti: 24-25.
L’equilibrio non cambia nemmeno in avvio di secondo quarto anche se la Fortitudo allarga leggermente il gap portandosi sul +5 (28-33) con un preciso 2/2 dalla lunetta. Sorokas accorcia e Keene fa lo stesso poco dopo con la bomba del -1 (37-38) che dà nuova linfa ai biancorossi che trovano anche il nuovo vantaggio con Vene (41-40). I 4 punti di fila di Reyes non impediscono alla Openjobmetis di subire il pareggio al 20’: 45-45.

L’avvio di terzo periodo premia la Fortitudo che allunga di 5 lunghezze con Benzing ed Aradori. Woldetensae e Beane annullano tutto e poi firmano il sorpasso (53-52) prima della nuova parità a quota 55. Sorokas firma il +3 (60-57) costringendo Martino al timeout, ma al rientro in campo Aradori impatta con una tripla spettacolare bissata poco dopo da Charalampopoulos per il controsorpasso ospite. Beane e De Nicolao rendono vana la tripla del “solito” Aradori con i cesti che tengono Varese ancora in avanti anche se ad 1’ dalla penultima sirena Woldetensae e Keene danno lo strappo per il 76-69 del 30’.
Gli ultimi 10’ del match iniziano alla grande per la Openjobmetis che si porta sul +12 (83-71) in un amen sospinta da una Enerxenia Arena bollente. Martino ferma il gioco, ma al rientro in campo i biancorossi accelerano ulteriormente con De Nicolao che mette in ghiaccio la partita allargando nettamente il gap (91-75). La Fortitudo non trova più le forze per rispondere e alla fine Varese vince con il definitivo 103-92.

 

Foto e comunicato a cura di: Openjobmetis Pallacanestro Varese

Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.