Watt domina, Trento sempre più in crisi: 72-65 al Taliercio

Torna a vincere Venezia dopo la sconfitta infrasettimanale in Eurocup contro la Virtus Segafredo Bologna. Prima metà di gioco controllata dalla Reyer con protagonista Watt (19 punti e 15 rimbalzi), abile a dominare l’area trovando il canestro grazie ad un paio di semi-ganci; tuttavia Trento non rimane a guardare e così prima va a segno con Reynolds (15 punti e 5 rimbalzi) dalla distanza, in seguito un parziale di 0-6 tutto firmato Caroline (21 punti e 8 rimbalzi) regala loro il primo vantaggio. Coach De Raffaele manda in campo Daye (7 rimbalzi) e Tonut (10 punti), quest’ultimo si incarica di portare la sua squadra a chiudere il quarto iniziale in vantaggio 20-19. Gli ospiti però non riescono a contenere lo strapotere di Watt su entrambi i lati del campo: il centro americano stoppa i tentativi offensivi avversari, trova la retina con facilità e serve i compagni per il 9-0 di break con cui Venezia sigla il massimo vantaggio (29-19). Dopo una siccità durata oltre 5′, la Dolomiti torna a segnare e lo fa con continuità per mano di Flaccadori (16 punti, 8 rimbalzi e 3 assist): le incursioni del numero 12 restituiscono linfa alla squadra che torna ad un solo possesso di distanza con 20” sul cronometro; dall’altro lato ancora Tonut mette il proprio timbro al termine del quarto con il canestro del 35-30 su cui le squadre vanno a riposo dopo venti minuti.

I ritmi si alzano notevolmente nel terzo quarto: i padroni di casa con le triple di Bramos (14 punti, 4/8 da 3) devono respingere l’attacco trentino, il quale colpisce dai 6.75 metri con Forray, Caroline e Reynolds ricucendo lo svantaggio ad appena due punti (43-41); i veneti suonano la carica e alzano il ritmo con Brooks (5 punti e 6 rimbalzi) e ancora con le bombe di Bramos spaccando in due la partita: il parziale di 14-3 chiude il terzo periodo sul 57-44, massimo vantaggio della gara per l’Umana Reyer.

La Dolomiti Energia torna sul parquet nell’ultimo quarto con il coltello tra i denti: dopo aver subito un canestro in fadeaway di Tonut, registrano uno 0-9 di parziale – Reynold e Caroline i principali autori – costringendo coach De Raffaele a chiamare un time-out. La strigliata del capo allenatore sortisce l’effetto desiderato e Venezia trascinata prima dai canestri di Theodore (11 punti e 4 assist), poi da due triple fondamentali firmate Stone (7 punti) mette il sigillo sulla partita; la tripla di Caroline negli istanti finali serve solo a rendere meno pesante il passivo, la Reyer vince 72-65.

 

Comunicato a cura di: Sito Ufficiale Lega Basket Serie A

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.