Vittoria sofferta per Mola: a Mesagne l’ottava di fila

Vince la MNB e lo fa ormai da otto settimane di fila. Record pareggiato per coach Castellitto sulla panca molese e secondo posto confermato. Si cercava queste risposte in termini squisitamente numerici dalla trasferta di Mesagne, e le risposte sono arrivate. La fatica è stata tanta e sicuramente contro la Virtus dell’ex Angelini non è andata in scena la migliore MNB di stagione, complici forse il “jet-lag” da mancanza di Pala Pinto o anche le non perfette condizioni di alcuni protagonisti di stagione (capitan Preite arruolato ma rimasto 40 minuti in panca ) ma ci ripeteremo, nel corso di una stagione lunga e sfiancante prestazioni come quella di ieri sono tasselli fisiologici nel percorso, quello che conta è -in quelle giornate – mascherare uno smalto non proprio brillante arrivando al traguardo della sirena con mestiere ed astuzia anche mezzo canestro davanti all’avversario. Ci siamo riusciti e potrebbe sembrare dettaglio da poco, ma credeteci non lo è affatto.

LA SFIDA

Taddeo, Angelini, Risolo, Ranitovic e Budrys per i padroni di casa in risalita per provare a prendere l’ultima piazza play off, Barnaba subito dentro per coach Castellitto, con lui Dilascio, Brunetti, Calisi ed Amigo.

Buon avvio di Mesagne che si porta sul 7-2 con la tripla di Angelini e i bersagli di Ranitovic e Taddeo. Tripla di Brunetti che poi impatta dalla lunetta (9-9), Mesagne si risgancia con le bombe di Ranitovic ed ancora Taddeo (18-11). Ancora da tre letale la Virtus, quarta tripla del primo quarto di Crovace e squadre al pit stop in panca con i padroni di casa avanti di 8 (21-13). Avvio del secondo quarto e immediata risposta MNB che piazza un break esterno di 12-0 griffato dalla premiata ditta Dilascio-Amigo-Brunetti. Il primo squillo virtusino del secondo periodo arriva dopo oltre 4 minuti di gioco e lo referta il solito Ranitovic (23-25) La squadra di coach Castellitto ha cambiato marcia rispetto a un quarto d’approccio a folle e con Barnaba e una nuova parabola telecomandata dai 6.75 di Dilascio, rinvigorisce il vantaggio passante (24-30) che in finale di primo tempo assume contorni da prove di fuga sulla terza tripla personale di Dilascio che stampa 12 punti in 17 minuti di utilizzo, protagonista di un secondo parziale da 26-7 per la squadra molese. Negli spogliatoi con 28-39 sui tabelloni. 5 punti di Budrys riavvicinano Mesagne, Amigo prova a ricacciarla indietro con una sassata dai 6.75, Ranitovic presente dalla lunetta, dopo 4’ minuti della ripresa, Mola davanti ma Mesagne in recupero (41-46). Ranitovic esattore delle tasse dalla lunetta, MNB risponde con un gioco da tre punti (canestro + libero trasformato ) per Di Di Diomede che sul possesso successivo mette un altro canestro pesante per tenere Mesagne a distanza di sicurezza, 45-52. Chiusura di terzo quarto dalla linea della carità, Mesagne trova 5 punti Mola nessuno, con i due liberi sbagliati da Calisi.Tutto da rifare si riparte per gli ultimi 10 minuti da un vantaggio minimo, 50-52. Sblocca Dilascio, tecnico a Crovace Brunetti mette il libero la MNB prende fiato. Antispotivo a Taddeo, Didonna trova i punti del +6 ma Mesagne non vuole gettare la spugna e con Gallo trova la traiettoria del -3 (55-58) con ancora 5 minuti da giocare. Errori da ambo i lati del pitturato, Mesagne prova a rifarsi sotto con il giovane Gallo che conferma il -3. Time out a 4 dalla sirena e sarà un ripasso decisivo per le sorti della sfida perchè la MNB di rientro sul parquet impallina due volte il canestro dalla distanza lunga senza concedere punti, 6-0 che vale il match, nonostante il coraggioso tentativo di rientro firmato dall’ex Angelini a bersaglio da lontano per il 60-66. Gli ultimi due punti della sfida li mette in cassaforte Andrea Calisi dalla lunetta poi arriva il gong, MNB con sudore ma ancora vincente, per l’ottava volta di fila. Ed ora la settimana più importante della stagione per preparare il big match con Lucera.

VIRTUS MESAGNE-MOLA NEW BASKET 2012  62-68

21-13;7-26;22-13;12-16

MESAGNE: Bellanova, Pellecchia, Ranitovic 23, Risolo, Budrys 12, Angelini 8, Crovace 3, Gallo 7, Zullo,Taddeo 9. All.

Mola: Stimolo, Di Diomede 5, Didonna 2, Amigo 12, Dilascio 15, Brunetti 13, Calisi 5, Barnaba 15, Pinto, Dan. Lepore, Dar. Lepore, Preite. All. Castellitto

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.