Agliana, coach Mannelli: "Trasferte su campi complessi alla ripresa"

Nella seconda giornata di ritorno la Endiasfalti Agliana torna alla vittoria superando Legnaia 76-68 al Capitini. Un successo importante contro un’avversaria storicamente ostica per i neroverdi, contro cui all’andata avevano perso. Anche per la classifica, che in vetta alla C Gold è molto corta. Dietro la capolista Siena, 24 punti, sono raccolte Chiusi, Agliana, Castelfiorentino e Pielle Livorno con 22.

Senza Romano, Salvi e Arceni, la Endiasfalti trova 25 punti da Rossi (+ 10 rimbalzi) e 20 da Bogani e vince in ogni voce statistica (spicca il 45-29 a rimbalzo). Dopo un inizio difficile, Agliana rientra in carreggiata e nel secondo tempo ribalta la gara spingendo fino al +12.
«Complimenti alla squadra – esordisce coach Tommaso Mannelli – in una settimana particolarmente difficile a livello numerico, sia in allenamento che in partita. Abbiamo giocato una gara solida – prosegue – nonostante gli errori tecnici che ci hanno impedito di essere continui per quaranta minuti. Legnaia ci ha aggredito da subito e noi abbiamo avuto qualche problema, poi siamo riusciti a tornare in equilibrio e nel secondo tempo abbiamo strappato riuscendo a mettere in campo quello che avevamo preparato».
«Dopo la sconfitta di La Spezia – chiosa il coach della Endiasfalti – ci eravamo messi nella condizione di non poter perdere questa gara. I due punti ci permettono di rimanere lì a lottare tra le prime con diversi scontri diretti a favore. Il calendario ci impone il turno di riposo e poi di fare più punti possibile prima che arrivino altri incroci diretti. Non sarà facile: le trasferte sono su campi complessi e alla ripresa ci troveremo alle prese con il derby contro Montale».
CRONACA
Nel primo quarto Agliana tira male (25% dal campo) e ha difficoltà in difesa. Dopo la tripla di Nieri del 9-5, Legnaia scappa sul 13-23 del 10’. Una bomba a testa di Bogani e Limberti ricuce lo strappo sul 21-25 già tre minuti più tardi, poi lo stesso Bogani e Rossi portano avanti la Endiasfalti (31-30) al 17’. All’intervallo lungo i fiorentini hanno acciuffato il pari (36-36), ma nella ripresa sono i locali a tenere le redini del gioco.
Agliana difende forte, recupera dei palloni fondamentali e in attacco ha un giro palla efficace. Al 29’ Rossi sigla il +6 (55-49) e il match è completamente ribaltato. Nella quarta frazione i padroni di casa arrivano in doppia cifra di vantaggio (66-56 al 35’, tripla di Bogani su assist di Tuci) e al massimo vantaggio di +12 con il canestro di Rossi (70-58). La rimonta di Legnaia non si concretizza mai e i due punti rimangono al Capitini.
TABELLINO
 
Endiasfalti Agliana – Olimpia Legnaia 76-68
Agliana: Zaccariello 2, Bogani L. 20, Bogani M. ne, Rossi 25, Del Frate, Limberti 8, Cukaj ne, Nieri 7, Tuci 10, Bovani ne, Cavicchi 4, Alessandrini ne. All. Mannelli
Legnaia: Bandinelli 14, Innocenti 5, Verrigni 9, Cambi Mar. 12, Nardi 5, Cambi Mat. ne, Susini ne, Ridolfi, Rosi 4, Del Secco 16, Andrei 3, Mascagni ne. All. Zanardo
Parziali: 13-23, 36-36, 57-51
Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Agliana 2000
Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.