BCL, Dinamo Sassari in Ucraina. Bucchi: "Sfida impegnativa. Sarà importante l'apporto di tutti"

Dopo l’ottima partita disputata alla Segafredo Arena domenica, con l’impresa sfiorata all’overtime in casa dei campioni d’Italia, la Dinamo Banco di Sardegna è partita verso l’Ucraina dove domani, palla a due alle 18, affronterà Prometey nel Game 5 di Basketball Champions League.

Il match con la formazione ucraina rappresenta l’occasione per staccare il biglietto del play-in: Devecchi e compagni devono necessariamente vincere per mettere un piede nella qualificazione mentre nel caso in cui i sassaresi ribaltassero il -8 dell’andata al PalaSerradimigni la qualificazione sarebbe matematica. L’imperativo per i biancoverdi è vietato sbagliare: una eventuale vittoria del Prometey di Miro Bilan chiuderebbe invece le possibilità del Banco di approdare al turno successivo.

 “Arriviamo con la consapevolezza della buona partita disputata a Bologna, una sfida che lascia l’amaro in bocca per come è finita soprattutto perché abbiamo avuto la possibilità di portarla via _analizza coach Piero Bucchi_. Ma questo è la pallacanestro: devo guardare il bicchiere mezzo pieno perché la prestazione è stata convincente ma ci sono ancora tante cose su cui lavorare e migliorare. In attacco si sono viste cose davvero buone, è migliorata molto la nostra circolazione di palla che ci ha permesso di costruire diversi tiri aperti. Sarà importante anche il miglioramento dei più giovani perché l’apporto anche dei ragazzi meno esperti è importante per la squadra e la loro crescita sarà fondamentale”.

La sfida di domani rappresenta un bivio importante: “Domani ci aspetta una partita impegnativa e importante, dobbiamo cercare di fare un’altra buona prestazione anche perché è un’altra trasferta, dovremo stare attenti a fare una difesa intensa cercando di concedere il meno possibile a una squadra di grande talento come Prometey”.

Domani coach Piero Bucchi dovrà fare a meno di Stefano Gentile, rientrato in Sardegna per lavorare con lo staff medico dopo il piccolo infortunio muscolare che lo ha tenuto fermo nella sfida con la Virtus.

Comunicato e dichiarazioni a cura di Ufficio Stampa Dinamo Banco di Sardegna.

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.