Beatrice Attura è ufficialmente una giocatrice della Passalacqua Ragusa

Beatrice Attura è un altro dei nuovi volti della Passalacqua Ragusa edizione 2022/2023.

La playmaker classe 1994, insieme a Francesca Dotto, sarà dunque chiamata a dettare i tempi di gioco della squadra che si troverà per il decimo anno consecutivo ai nastri di partenza della massima serie di basket femminile. Uno scudetto vinto con Venezia nella stagione 2020/2021, Beatrice ha vestito la maglia della formazione lagunare anche nella stagione appena conclusa, disputando 28 partite tra regular season, coppa Italia e playoff, mettendo a segno più di 5 punti di media a gara con la media di due assist a partita.

“Ragusa è stata una scelta naturale – dice la neo giocatrice biancoverde – perché penso che sia una squadra dove posso riprendere fiducia e imparare tanto come playmaker. Cerco sempre di dare tanta energia in campo partendo dalla difesa. In attacco farò ciò che è meglio per la squadra, mettendo come al solito tanta energia e velocità. Negli anni dove sono venuta al Palaminardi ho trovato sempre un palazzetto pieno di persone con tanta energia. Si sente che Ragusa ha un grande seguito e questa è una cosa poco comune nel basket femminile. Quindi non vedo l’ora di invertire i ruoli e sentire il tifo dalla mia/nostra parte! Sono fiduciosa del fatto che possiamo toglierci delle soddisfazioni e non vedo l’ora d’iniziare e conoscere tutti”.

Di lei il direttore sportivo Alessandro Scrofani dice: “Un’atleta unica per grinta, con velocità, tiro e ottima visione di gioco. La seguivamo da un po’ e alla fine siamo riusciti a chiudere una trattativa non facile, anche grazie all’ottimo lavoro del suo agente Stefano Luigini che ringraziamo. Siamo felici che Beatrice abbia accettato questa nuova sfida e non vediamo l’ora di accoglierla a Ragusa”.

Commenta
(Visited 35 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.