Trieste espugna il PalaRadi. Cremona ko 80-101

VANOLI CREMONA – ALLIANZ TRIESTE  80-101
Parziali: 25-24, 26-23, 12-29, 17-25.
Progressivi:  25-24, 51-47, 63-76, 80-101.
VANOLI CREMONA:  TJ Williams 10,  Trunic,   J. Williams  19,  Poeta 12 , Mian 10 , Lee  10, Cournooh 3, Palmi 5, Hommes  11,  Donda. All. Galbiati.
PALLACANESTRO TRIESTE: Coronica,  Upson 6, Fernandez 10,  Laquintana 5,  Henry 5,   Da Ros 8,   Grazulis 17  ,  Doyle 16  Alviti 9 . Delia 14 All. Dalmasson.
La Vanoli Cremona, come già accaduto nella gara d’esordio del campionato, si è inchinata all’Allianz Pallacanestro Trieste impostasi al PalaRadi per  101-80. La compagine di coach Galbiati non è riuscita a contrastare la fisicità dei giuliani, evidenziatasi soprattutto sotto i tabelloni, ed a contrastarli nella seconda parte del match, quando gli ospiti, dopo aver registrato la difesa, si sono inesorabilmente distanziati, senza più essere ripresi. Alla Vanoli sono mancati gli uomini chiave, in particolare Hommes, Lee e Cournooh.  Per Trieste molto bene Doyle.
Primo Quarto. Parte contratta la difesa dell’Allianz, che subisce un parziale di 9-0 dai cremonesi. Una “tripla” di Laquintana sblocca gli ospiti che poi, con pazienza, si riportano in scia (11-7 al 5’) con Da Ros e Doyle. Alviti segna il canestro del sorpasso; Cremona con Lee, supportato da Poeta e Tj Williams, ridà fiato e 25-24 al 10’.
Secondo Quarto. Equilibrio tra le due contendenti, che si ribattono colpo su colpo praticamente sino al 18’, quando i padroni di casa, con un ottimo Jarvis Williams, si distaccano a +5. Tra i triestini, che hanno qualche difficoltà nel tiro da due punti, si mette in luce Grazulis. Il punteggio è 51-47 all’intervallo.
Terzo Quarto. Parziale da dimenticare per Cremona, che sbaglia in attacco e non oppone resistenza in difesa a Trieste, che allunga a +10 al 26’ con le triple di Doyle; 12-1 di parziale per i biancorossi, che arrivano anche a più 15. Per la Vanoli, 5 su 19 da tre punti e 63-76 al 30′.
Quarto Quarto. Il team di coach Dalmasson rallenta il ritmo e Cremona si adegua. Con Poeta in regia, i lombardi arrivano a meno 10 al 34’, ma praticamente si fermano qui. Gli avversari centrano il bersaglio da tre punti, cosa che non succede alla Vanoli. Al 37’ siamo sul 74-94, praticamente ai titoli di coda.
Dopodomani, martedì alle ore 17, sempre nell’impianto fieristico cremonese, i biancoblu chiuderanno il girone d’andata ospitando  la capolista Armani Exchange Milano. In caso di successo, i ragazzi di coach Paolo Galbiati accederanno alle Final Eight di Coppa Italia.
Articolo a cura di Marco Ravara.
Commenta
(Visited 23 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.