Disfatta a Cecina per i Legnano Knights

Dopo 9 anni il campo di Cecina risulta ancora indigesto per i Knights. All’epoca fu la finale di coppa Italia, ieri la terzultima di campionato contro una Cecina ormai sicura dei playout.

Legnano, ancora senza Roveda e con soli 3 giorni di riposo dall’ultima gara giocata, parte malissimo con Pistillo e Sperduto a segnare il 9-2.
La riscossa di Legnano parte dai punti di Cepic e lentamente i Knights si riavvicinano ai padroni di casa fino al 17-16 della prima sirena, con un gioco che sembra iniziare ad essere fluido.

Apparenza che viene smentita dal nuovo parziale toscano, che Ragagnin fissa sul 27-20. Leardini, Terenzi e Marino trovano il pareggio sul 29-29, e con lo spettacolare alley-opp tra Marino e Leardini i Knights prendono un minimo vantaggio che a metà gara sarà di 32-33.

Nel terzo periodo regna l’equilibrio dal 20’ al 25’, poi Cecina ingrana la quinta e Pistillo, Ragagnin e Zanini mettono insieme il parziale di 10-0 per il 50-40 che non è dissimile dal 50-42 del 30’.

Ultimo quarto in cui i Knights ci provano ma si ha la percezione che non abbiamo l’energia di arrivare alla giugulare della gara, con Cecina che colleziona altrettanti errori, ma è in grado di essere fredda ai liberi e di trovare un paio di soluzioni da fuori che rinsaldano il proprio vantaggio, quando la 3G era comunque riuscita a tornare al -3 del 62-59 del 37’.

Il finale sorride ai toscani per 68-63, in una gara in cui Legnano non è mai stata in grado di imprimere il proprio ritmo, trovando un’attenta difesa adattata sul portatore di palla, cosa che ha impedito ai Knights di entrare nei giochi con la solita fluidità.
Ultime due gare fondamentali per cercare di mantenere il quarto posto contro la capolista San Miniato e Alba.

 
SINTECNICA CECINA – 3G ELECTRONICS LEGNANO 68-63 (17-16, 15-17, 18-9, 18-21)
Sintecnica Cecina: Lorenzo Pistillo 16 (5/6, 2/6), Alessandro Sperduto 9 (3/4, 1/8), Giovanni Ragagnin 9 (3/3, 1/2), Alessandro Banchi 8 (2/8, 0/6), Paolo Zanini 8 (4/9, 0/0), Bogdan Milojevic 8 (3/8, 0/0), Corrado Bianconi 8 (1/5, 0/3), Matteo Fioravanti 2 (1/1, 0/0), Giacomo Guerrieri 0 (0/0, 0/0), Guido Pellegrini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 14 – Rimbalzi: 35 7 + 28 (Alessandro Banchi 9) – Assist: 11 (Alessandro Sperduto, Alessandro Banchi 3)

3G Electronics Legnano: Tommaso Marino 16 (3/4, 2/8), Janko Cepic 14 (3/8, 2/5), Diego Terenzi 9 (2/7, 1/2), Juan Marcos Casini 9 (0/1, 1/4), Giacomo Leardini 7 (2/3, 1/4), Manuele Solaroli 6 (2/4, 0/1), Giovanni Fattori 2 (0/1, 0/2), Paolo Pisoni 0 (0/0, 0/0), Edoardo Roveda 0 (0/0, 0/0), Marco Dell’acqua 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 21 – Rimbalzi: 37 5 + 32 (Manuele Solaroli 9) – Assist: 10 (Tommaso Marino 5)

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.