L'EuroLega dell'Olimpia comincia con l'Asvel. Messina: "Difesa in transizione"

Comincia la stagione di EuroLeague in cui l’Olimpia ha come obiettivo quello che di estendere la sua striscia di partecipazioni ai playoff avviata due stagioni addietro. Il debutto avviene all’Astroballe di Lione, campo di casa storico dell’Asvel Villeurbanne, da tre anni detentrice del titolo francese e con un roster che oltre al tradizionale atletismo e alla taglia imponente di Youssoupha Fall propone l’esperienza di Nando De Colo e Joffrey Lauvergne che daranno a Coach TJ Parker un assetto differente. Ambedue le squadre arrivano a questa partita in ritardo di condizione, com’è inevitabile. L’Asvel ha perso due delle sue prime tre partite nella lega francese (ha vinto però l’ultima in modo convincente), l’Olimpia ha vinto contro Brescia domenica scorsa una gara risoltasi nel finale. In più ci sono ancora problemi di infortuni: non sono con la squadra infatti Naz Mitrou-Long, Gigi Datome e Tommaso Baldasso. Kevin Pangos è rientrato solo domenica scorsa da un periodo di stop e con minutaggio contingentato. Per l’Olimpia il mese di ottobre sarà durissimo in EuroLeague perché quattro delle cinque gare in programma saranno in trasferta a cominciare da questa.

NOTE – Asvel Villeurbanne-EA7 Emporio Armani Milano si gioca giovedì 6 ottobre alle ore 20:00 con diretta su Sky Sport e in streaming su Eleven.

COACH ETTORE MESSINA – “E’ bello cominciare una nuova stagione di questa bellissima competizione che è l’EuroLeague. Avremmo voluto affrontare il debutto al completo, purtroppo gli infortuni ce lo impediranno, ma è una situazione con la quale tutti prima o poi devono fare i conti. Per chiarezza, è nostra intenzione reinserire Shavon Shields nel roster, per fargli vivere l’atmosfera della squadra, ma di non utilizzarlo per aspettare la gara di domenica in campionato. A Villeurbanne, le chiavi saranno la transizione difensiva contro il loro atletismo e la loro velocità, la difesa sulle penetrazioni e infine il controllo dei rimbalzi”.

NICOLO’ MELLI – “Affrontiamo una squadra molto atletica e sicuramente migliorata rispetto alla stagione scorsa, grazie all’innesto di giocatori esperti. Per noi sarebbe importante cominciare bene la stagione su un campo ostico, e faremo quello che serve per provare a vincere in un momento in cui ovviamente non possiamo essere al massimo perché siamo a inizio stagione con tanti giocatori nuovi e qualche infortunio che ci ha condizionato”.

ASVEL VILLEURBANNE – Lo scorso anno, dopo una grande partenza, l’Asvel è calato alla distanza uscendo anzitempo dalla corsa ai playoff, tuttavia è stato in grado di chiudere la stagione con la terza vittoria consecutiva nella lega francese. Rispetto alla squadra dell’anno passato, confermato il coach TJ Parker, sono rimasti le guardie Paul Lacombe e Antoine Diot, l’ala Amine Noua, l’altra Charles Kahudi e il centro di 2.21 Youssoupha Fall (lo scorso 70.5% nel tiro da due), oltre al veterano David Lighty. Numerose, di conseguenza, le novità: le più rilevanti sono rappresentate da Nando De Colo e Joffrey Lauvergne, che sono tornati in Francia dopo una lunga militanza all’estero. La guardia De Colo, il miglior tiratore di liberi della storia con il 93.5% (in questa graduatoria, contando chi ha tirato almeno 300 tiri liberi, Gigi Datome è quarto), è il terzo realizzatore di sempre, Lauvergne è un giocatore di post basso e un grande rimbalzista che lo scorso anno, per problemi fisici, è stato limitato a sole 13 presenze nello Zalgiris. Gli altri nuovi sono tutti debuttanti a livello di EuroLeague anche se dotati di diversi livelli di esperienza: Parker Jackson-Cartwright, playmaker, viene da un grande college come Arizona e lo scorso anno era a Bonn; la guardia Retin Obasohan è un veterano della leghe europee (anche Avellino) e un nazionale belga, lo scorso anno all’Hapoel Gerusalemme; l’ala Anthony Polite è cresciuto in Svizzera dove il padre giocava a livello professionale, ma nelle ultime cinque stagioni è stato in America, finendo il college a Florida State; Jonah Mathews è una guardia-ala atletica che ha giocato in Svezia e Polonia (Wloclawek); Yves Pons è un’altra ala francese, di origini haitiane, reduce da una lunga esperienza americana a Tennessee e poi anche nell’organizzazione dei Memphis Grizzlies. Qui i precedenti tra le due squadre

ASVEL CONNECTION – Kyle Hines e Nando De Colo hanno giocato insieme per cinque anni al CSKA Mosca vincendo l’EuroLeague nel 2016 e nel 2019. DeShaun Thomas ha giocato assieme a David Lighty a Nanterre durante la stagione2013/14. Gigi Datome e Nicolò Melli hanno giocato assieme a Joffrey Lauvergne al Fenerbahce. Il centro francese è stato allenato per una stagione da Ettore Messina ai San Antonio Spurs.

GAME NOTES – Nicolò Melli ha catturato almeno cinque rimbalzi in 10 gare consecutive di EuroLeague. Si trova a meno due rimbalzi offensive dai 300 in carriera (occupa il 25° posto all-time). Il Capitano dell’Olimpia ha catturato 888 rimbalzi difensivi in carriera, due in più di Adrien Moerman (Monaco) ma anche uno in meno di Viktor Khryapa che è ottavo. Shavon Shields ha segnato almeno una tripla in nove delle ultime 10 gare. È anche a 16 punti da Alessandro Gentile come quinto di sempre nell’Olimpia per punti segnati nella massima competizione europea, 809 contro 825. Devon Hall ha segnato almeno una tripla in sei gare consecutive. Billy Baron ha segnato più di una tripla per gara in nove delle ultime 10 apparizioni in EuroLeague. Johannes Voigtmann è a 17 rimbalzi dai 1.000 in carriera. Kevin Pangos ha segnato almeno una tripla in tutte le ultime 26 gare di EuroLeague che ha giocato. Pangos è 10 punti dai 1.500 in carriera”.

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano

Commenta
(Visited 35 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.