Forlì ha la meglio su Chiusi all'ultimo secondo dopo un entusiasmante recupero. Terza vittoria di fila per i romagnoli

FORLI’ – Più che una vittoria , un’impresa. Forlì ci ha creduto fino in fondo e , dopo essere stata sotto di undici punti nel secondo quarto e di cinque nel terzo, ha avuto la meglio su una coriacea Umana Chiusi per 76-75 con un canestro all’ultimo secondo di Lucas. I romagnoli si assicurano così la terza vittoria di fila dopo quelle ottenute con Ferrara e Fabriano e continuano a risalire in classifica nella posizione che compete al loro blasone. Chiusi ha pagato l’ingenuità di non sapere gestire l’ampio vantaggio accumulato e non ha colto la terza vittoria di fila dopo quelle contro Nardò e San Severo. Determinanti, per i forlivesi, sono state le triple di Bolpin.

 

PRIMO QUARTO- Romagnoli reduci da due successi di fila con Ferrara e Fabriano, Chiusi è riuscita a dimenticare in parte l’amarezza dell’eliminazione dalla “Coppa Italia” con Udine imponendosi con San Severo. Forlì in ripresa, Chiusi desiderosa di mantenere l’elite della classifica. Chiusi si alza subito in quota sul 4-0 dopo due minuti. Forlì replica con decisione.  Rush realizza la tripla che vale il 7-6 e il sorpasso con una tripla.  Chiusi si rialza in quota ma Lucas pareggia di nuovo. Si gioca punto a punto dopo un’iniziale supremazia dei senesi che si portano immediatamente sul meno uno. Ancellotti, con un tapin, riporta in quota gli ospiti: 10-9 a metà quarto poi concede il bis mostrando il suo buono stato di forma. Chiusi si rimette in vantaggio sull’11-12. Partita molto equilibrata con le due squadre che si impediscono vicendevolmente di fuggire. Penetrazione di Musso e Chiusi resta avanti di una lunghezza.  Ancellotti prova la prima fuga importante di Chiusi portandola sul più cinque e sul 13-18 coach Dell’Agnello chiama il timeout. Rush si prende un tecnico mostrando segni di nervosismo  e Medford realizza il relativo tiro libero del più sei senese. Bolpin, dalla lunetta, porta i padroni di casa a meno cinque. Raffaelli incappa in un brutto infortunio ed è portato fuori a braccio. Sempre lui coglie un buon rimbalzo in fase offensiva e riavvicina Forlì, Chiusi colpisce però con una schiacciata di Possamai. Wilson prova a portare i senesi in mare aperto con altri due punti. Gli ospiti chiudono i primi dieci minuti avanti per 23-16.

 

SECONDO QUARTO –  Criconia subisce fallo da Pullazi e conquista due tiri liberi mettendoli a segno entrambi: 16-25 dopo trenta secondi di gioco. Fratto sbaglia ma Possamai, in tapin, affonda la lama. Chiusi comincia nel modo migliore il secondo quarto con un parziale di 4-0. Forlì appare un po’ troppo tesa con palle perse ingenuamente. I senesi prendono ancora più campo con Fratto che, dalla lunetta, ne mette due su due segnando il più tredici. Lucas prova a fare reagire Forlì ma sbaglia da posizione precaria. Bolpin, in contropiede, regala ai romagnoli i primi punti del secondo quarto dopo tre minuti di gioco: 18-29. Tapin di Benvenuti su errore di Lucas e l’UniEuro riprende un po’ di fiducia. Coach Bassi chiama allora il timeout vedendo il ritorno dei padroni di casa; Chiusi avanti per 29-20.  Wilson, dall’angolo, sgancia una bomba e riporta Chiusi avanti in doppia cifra. Palumbo risponde però subito mettendo anch’egli a segno una tripla: 23-32 a metà quarto. Forlì di nuovo a bersaglio con Bolpin che cerca di tenere i padroni di casa in scia. Poi , però, commette fallo su Wilson e lo manda in lunetta dove ne mette uno su due. Palumbo, su assist di Natali, colpisce da sottocanestro e Forlì riduce il suo svantaggio a sei lunghezze ma Musso risponde subito con una tripla: 27-36 a tre minuti e mezzo dall’intervallo lungo. L’ex Scafati ci prende gusto e torna dopo pochissimo a colpire dall’arco. Forlì cerca di riaccostarsi ma gli ospiti sono bravi a tenere la distanza di sicurezza con dodici punti di margine. Coach Dell’Agnello ci vuole riflettere su e chiama il minuto di sospensione sul 27-39. Alla ripresa i romagnoli provano il riavvicinamento, Pollone, però, colpisce di nuovo e Chiusi resta a più dieci. Lucas fa reagire Forlì e si prende anche il libero aggiuntivo completando il gioco da tre. Coach Bassi chiama il timeout sul punteggio di 35-42 a un minuto dall’intervallo lungo. Musso infila un’altra tripla confermandosi specialista della soluzione. Poi, in penetrazione, va ancora a bersaglio e prosegue la sua ottima prestazione dimostrandosi uomo chiave di Chiusi. Giacchetti resta corto su una tripla e Chiusi va all’intervallo lungo nettamente in vantaggio per 47-36.

 

TERZO QUARTO – Medford colpisce subito e Chiusi allunga a più tredici. I senesi sembrano in controllo della partita e ne mettono altri due, Forlì fatica a reagire non evidenziando un cambio di passo rispetto ai primi due quarti. Benvenuti, dalla linea della carità, dà un po’  di ossigeno a Forlì con un canestro su due: 37-51 dopo tre minuti di gioco. I romagnoli cercano di rimettersi in scia ma Chiusi riprende il volo sul più quattordici. Nuova replica dei padroni di casa con una tripla di Bolpin bravo a crederci continuamente. Medford cala un’altra tripla tenendo al largo i senesi, Dell’Agnello cerca di frenare il passivo forlivese chiamando il timeout sul 42-56. Forlì in crisi realizzativa con una Chiusi che continua a gestire bene l’ampio vantaggio accumulato nei due quarti precedenti. Lucas porta a sedici punti il suo score cercando di prendere per mano l’Unieuro. Rush subisce fallo da Medford e va in lunetta facendone uno su due. Forlì continua a restare distante a meno dodici dagli avversari. Natali sfrutta sottocanestro un errore di Rush e riduce il ritardo romagnolo a meno della doppia cifra: 47-56 a circa tre minuti dalla fine del quarto. La panchina di Chiusi si prende un tecnico per proteste eccessive. Giacchetti trasforma il relativo tiro libero. Rush sforna una tripla che tiene Forlì in fiducia: 51-56 e i padroni di casa si riavvicinano in modo significativo con una Chiusi che ha sprecato con due conclusioni di Ancellotti. Wilson subisce fallo e va in lunetta mettendone due su due. Chiusi si riporta a più sette a un minuto e mezzo dal termine del quarto ma sente la pressione dei forlivesi. Bruttini ripristina il meno cinque e i romagnoli restano in fiducia. Musso fallisce una tripla. Ancora Bruttini, però, spreca l’occasione di portare Forlì a meno tre da sottocanestro. Chiusi avanti a fine quarto per 58-53 ma la partita è ancora tutta da giocare.

 

ULTIMO QUARTO –  Bolpin spinge Forlì a meno tre rimettendo in discussione l’esito della gara dopo trenta secondi. Subito dopo , con una tripla, sancisce la parità coronando una lunga corsa al recupero dei romagnoli: 58-58 e tutto da rifare per i senesi di coach Bassi che fa rientrare in campo Wilson e Medford per cercare di rimettere fieno in cascina dopo il ritorno della squadra di casa. Musso, con una tripla , rimette avanti gli ospiti. Bolpin conferma la sua ottima ispirazione colpendo ancora da tre ed è ancora parità a quota 61. Si gioca ora punto a punto in un finale di gara entusiasmante. Medford riporta Chiusi avanti di un possesso in una sfida che non lascia un istante di respiro.  Benvenuti subisce fallo e va in lunetta mettendone  due su due e riportando i padroni di casa a una sola lunghezza.  Bolpin commette fallo su Ancellotti che finisce a terra dolorante. Esce per fare posto a Pollone che va in lunetta e mette un tiro libero su due, a Chiusi è però sufficiente per restare avanti di un possesso: 62-64 a metà quarto. Chiusi riprende la fuga ma Rush riporta Forlì a meno tre. Benvenuti va a canestro e si procura anche il libero aggiuntivo che però non finalizza a dovere. Ancora Benvenuti, pescato da Bolpin, con un reverse porta avanti i romagnoli ma Chiusi replica subito: 68-69 a due minuti e mezzo dal termine. Lucas subisce fallo e va in lunetta facendone uno su due e riportando Forlì avanti di un punto. Partita molto concitata nel finale, Wilson è fermato fallosamente da Natali, va in lunetta e ne infila due su due, Chiusi resta avanti di tre punti sul 70-73. Benvenuti spreca la tripla del possibile pareggio, Natali e Lucas provano la stessa soluzione ma anch’essi non colpiscono. Bassi chiama il timeout per cercare di fare gestire a Chiusi il vantaggio che la porterebbe alla seconda vittoria di fila. Wilson ne mette due su due dalla linea della carità, Forlì reagisce subito con una tripla. Sul 73-75 coach Dell’Agnello chiama il timeout a una ventina di secondi dall’ultima sirena. Lucas colpisce da tre dall’angolo a un secondo dal termine. Il timeout è chiamato stavolta da coach Bassi. Wilson fallisce la tripla e Forlì vince per 76-75 garantendosi la terza vittoria di fila dopo quelle con Ferrara e Fabriano.

ARBITRI

Edoardo Gonella di Genova, Fabio Ferretti di Nereto (TE) e Luca Bartolini di Fano (PU)

 

 

TABELLINO

 

UNIEURO FORLI’: Lucas 21, Bolpin 16, Benvenuti 14, Rush 11, Bruttini 6, Palumbo 5, Natali 2, Giachetti 1, Pullazi, Zambianchi, Ndour, Bandini. Coach: Sandro Dell’Agnello.

 

Tiri liberi: 11 su 17, rimbalzi 32 (Natali 7), assist 16 (Lucas, Bolpin, Natali 3).

 

UMANA CHIUSI: Wilson 21, Medford 15, Russo 11, Pollone 10, Ancellotti 10, Possamai 4, Criconia 2, Fratto 2, Biancotto, Raffaelli. Coach: Giovanni Bassi.

 

Tiri liberi: 13 su 17, rimbalzi 32 (Wilson 14), assist 11 (Medford 5)

 

Wilson in doppia doppia con 21 punti e 14 rimbalzi.

 

 

 

 

Commenta
(Visited 45 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.