I Lions Bisceglie tornano a vincere, espugnato il parquet di Monopoli

Reazione immediata. L’Alpha Pharma Bisceglie ha chiuso il suo girone d’andata col prezioso successo ottenuto sul parquet della palestra “Melvin Jones” di Monopoli. I nerazzurri del presidente Nicola Papagni si sono imposti nel recupero della sfida valida per la seconda giornata del campionato di Serie B, piegando un’Action Now! di coach Piero Millina che ha lottato su tutti i palloni mostrando di non meritare affatto l’ultima posizione in classifica.
Una vittoria di carattere e pesante, sotto ogni punto di vista, quella conquistata da Chiriatti e compagni, frutto di una prestazione arcigna in un momento psicologico non semplice per il gruppo. Era necessario riprendere il percorso e i Lions non hanno fallito l’opportunità. Coach Marinelli ha lanciato Molteni nel quintetto iniziale e proprio un canestro del giovane playmaker ha chiuso un minibreak di 7-0 che è valso il primo vantaggio significativo per gli ospiti (3-7); una fiammata di Vanni Laquintana (top scorer del match), adeguatamente supportato dal giovane lungo Stepanovic (4 assists), ha permesso a Monopoli di infliggere uno strattone (13-7, parziale di 10-0).
L’Alpha Pharma non si è scomposta e anzi ha cominciato a colpire dal perimetro con Vitale e Santucci mentre Fadilou Seck, pur tirando poco, non ha fatto mancare il suo contributo a rimbalzo (10). Primo quarto pirotecnico, marchiato a fuoco dai 14 punti realizzati dal leader offensivo monopolitano, che Bisceglie saprà limitare nel resto della contesa, concedendogliene “appena” altri 9 soprattutto grazie al lavoro difensivo del suo capitano. Controsorpasso nerazzurro a inizio secondo quarto firmato da Galantino (24-26), cui i padroni di casa hanno replicato con un perentorio 9-0 toccando il +7 (anche una tripla dell’ex Mauro Torresi). A quel punto Georgi Sirakov si è acceso, ricucendo il gap col supporto di Santucci. Bisceglie sotto di due all’intervallo lungo per merito della prestazione orgogliosa dei contendenti.
Terza frazione sul filo dell’equilibrio, scandita dai canestri di Matteo Santucci e Sirakov. Una poderosa schiacciata di Seck ha portato i viaggianti sul +7 (43-50) ma l’Action Now!, ancora una volta, ha capovolto il punteggio con Paparella, Vanni e Micky Laquintana (5 punti in 4 minuti di utilizzo per il più giovane dei due fratelli). Otto punti consecutivi di un determinatissimo Edoardo Maresca nei due minuti iniziali del quarto periodo, quindi ancora un Sirakov efficace in entrata e nel tiro dalla media (56-62). L’Alpha Pharma non è riuscita a prendere il largo: Stepanovic e Vanni Laquintana si sono prodigati per ricucire (62-64) ma a quel punto un impeccabile Juan Caceres è divenuto il go-to guy dei nerazzurri, decisi a prendersi la vittoria: suo il jumper per ricacciare indietro Monopoli, suo l’acuto da sette metri per il 64-72 a due minuti dal termine, suoi i liberi della staffa. Prestazione matura del gruppo e ottimo viatico in vista della sfida di domenica a Nardò che aprirà il girone di ritorno dei nerazzurri.
MONOPOLI-ALPHA PHARMA BISCEGLIE 68-76
Monopoli: Paparella 12, Vanni Laquintana 23, Annese 2, Stepanovic 11, Botteghi 6, Torresi 7, Micky Laquintana 5, Formica 2, Rollo. N.e.: Bruno, Notarangelo, Bellantuono. Allenatore: Millina.
Alpha Pharma Bisceglie: Molteni 2, Sirakov 19, Santucci 21, Caceres 11, Seck 2, Maresca 8, Vitale 7, Galantino 3, Chiriatti 3. N.e.: Misino. Allenatore: Marinelli.
Arbitri: Adriano Fiore di Casal Velino (Salerno), Marcello Manco di San Giorgio a Cremano (Napoli).
Parziali: 24-23; 37-35; 51-53.
Note: nessun uscito per cinque falli. Tiri da due: Monopoli 17/44, Alpha Pharma Bisceglie 17/30. Tiri da tre: Monopoli 8/16, Alpha Pharma Bisceglie 12/32. Tiri liberi: Monopoli 10/12, Alpha Pharma Bisceglie 6/8. Rimbalzi: Monopoli 33, Alpha Pharma Bisceglie 38. Assists: Monopoli 15, Alpha Pharma Bisceglie 18.
Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.