L’Alpha Pharma Bisceglie supera Ruvo e conquista il secondo posto solitario

Il viaggio, sempre più entusiasmante, dell’Alpha Pharma Bisceglie ai vertici del girone D2 di Serie B Old Wild West continua. I nerazzurri del presidente Nicola Papagni hanno ottenuto l’ottava vittoria su dieci incontri di campionato: una bella performance corale ha fruttato l’eloquente e meritato successo casalingo ai danni del Talos Ruvo nella sfida che ha lasciato i Lions da soli al secondo posto in classifica.
L’irruenza degli ospiti, scattati dai blocchi con un perentorio 0-8, ha messo subito sul “chi va là” il collettivo di coach Marinelli, rientrato subito grazie ai canestri di Matteo Santucci e Georgi Sirakov (10-9). Un nuovo scossone degli avversari (parziale di 0-6) ha prodotto la successiva reazione biscegliese nel secondo quarto: l’Alpha Pharma ha preso le redini della gara a metà frazione per non lasciarle più, toccando il +10 a ridosso dell’intervallo e tenendo Ruvo ad appena quattro punti realizzati in tutto il periodo.
La difesa come marchio di fabbrica per capitan Andrea Chiriatti e compagni, che al ritorno in campo dall’intervallo lungo sono riusciti a costruire le condizioni per incrementare il divario fino al +17 con un’azione da tre punti di Fadilou Seck, all’ennesima doppia doppia della sua stagione impreziosita dai 21 rimbalzi catturati cui ha aggiunto 4 stoppate per un ragguardevole 37 di valutazione. L’orgoglioso tentativo di ricucitura della compagine di Ponticiello si è fermato sul -6 (break di 0-11) ma un determinatissimo Vincenzo Taddeo (12 punti e 8 rimbalzi)  ha suonato la carica, mentre l’ottima partita difensiva di Ruvo è valsa l’ultimo colpo di reni per il 54-48 (tripla di Kekovic). L’Alpha Pharma, a quel punto, ha saputo chiudere i conti con un implacabile Georgi Sirakov (27 punti e 6 assists), il contributo da leader di Juan Caceres (8 punti, 6 rimbalzi e tanto lavoro sporco in difesa), il supporto di Edoardo Maresca e due canestri pesanti di Donato Vitale. Un’affermazione netta e di spessore, molto significativa, giusto premio al lavoro svolto dal gruppo (non bisogna dimenticare l’aiuto di Tommaso Molteni Fabio Galantino) e al tempo stesso pungolo a cercare di andare ancora oltre, migliorando in quegli aspetti del gioco che hanno convinto di meno e occorre perfezionare.
La seconda posizione in graduatoria non è un punto d’arrivo ma il riconoscimento a quanto la squadra ha saputo fare finora, nella piena consapevolezza del fatto che per mantenersi in alta quota bisognerà faticare il doppio, a testa bassa, con umiltà e spirito di sacrificio. Martedì si tornerà in palestra per preparare la prima delle due trasferte consecutive in terra calabrese.
ALPHA PHARMA BISCEGLIE-RUVO 70-52
Alpha Pharma Bisceglie: Vitale 6, Sirakov 27, Santucci 3, Caceres 8, Seck 12, Taddeo 12, Maresca 2, Chiriatti, Galantino, Molteni, Quarto di Palo, Mastrodonato. Allenatore: Marinelli.
Ruvo: Basile 3, Ciribeni 5, Cantagalli 11, Kekovic 7, Simon 7, Misolic 7, Ippedico 6, De Leone 4, Markovic 2, N.e.: Razic, Paulinus, Poli. Allenatore: Ponticiello.
Arbitri: Michele Biondi di Trento, Filippo Castello di Schio (Vicenza).
Parziali: 16-17; 31-21; 47-39.
Note: uscito per cinque falli De Leone. Espulso Ciribeni a -1’34”. Tiri da due: Alpha Pharma Bisceglie 20/41, Ruvo 17/50. Tiri da tre: Alpha Pharma Bisceglie 6/27, Ruvo 3/16. Tiri liberi: Alpha Pharma Bisceglie 12/18, Ruvo, 9/17. Rimbalzi: Alpha Pharma Bisceglie 49, Ruvo 46. Assists: Alpha Pharma Bisceglie 16, Ruvo 5.
Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.