Pallacanestro Forlì, sconfitta di misura contro Cividale

LA CRONACA. Martino comincia con Penna, Raivio, Pollone, Adrian e Gazzotti: dopo un inizio contratto che porta il coach a chiamare timeout sull’8-10 dopo 4’, nella seconda metà del quarto i biancorossi vengono fuori e, con i canestri di Raivio, Cinciarini e del rientrante Valentini, infilano un parziale di 14-0, che porta al 22-10. Il canestro di Nikolic nel finale, muove il tabellino ospite dopo 6’ di ottima difesa biancorossa, senza subire canestri: 22-12 alla prima sirena. Si riparte con quattro punti di Benvenuti, ma è Cividale a gestire meglio il secondo periodo: gli ospiti rientrano e, guidati da Dell’Agnello arrivano a toccare il -2, con il quale si chiude il primo tempo, 31-29.

Nel terzo quarto si segna veramente poco, da una parte e dall’altra: in un periodo nervoso e teso, il parziale è di 4-11 e al 30esimo il punteggio dice 35-40. Ad inizio ultimo quarto gli attacchi non si sbloccano ed ogni possesso è sudato e, a suo modo, importante: dopo il pareggio, Adrian porta avanti i biancorossi (44-42), prima di due triple ospiti per il 44-48 a 2’30’’ dalla fine. Si entra nella fase decisiva della gara, Pollone fa 2/2 ai liberi e Rota replica per gli ospiti, prima della tripla di Adrian del 49-50, ed un altro canestro di Rota. La sequenza di tiri liberi che nascono dai falli sistematici dopo che le squadre sono in bonus non ribaltano il risultato: vince Cividale 53-56.

I TABELLINI 

UNIEURO FORLì – UEB GESTECO CIVIDALE 53-56 (22-12; 31-29; 35-40)

Unieuro Forlì: Cinciarini 5, Gazzotti, Valentini 7, Adrian 10, Pollone 8, Munari NE, Ndour NE, Radonjic 9, Penna 2, Benvenuti 5, Flan NE, Raivio 7. All: Martino. Ass. Fabrizi, Ruggeri.
UEB Gesteco Cividale: 
Miani 8, Cassese, Rota 13, Mouaha 4, Battistini 4, Barel NE, Pepper 11, Micalich 3, Nikolic 2, Dell’Agnello 11. All. Pillastrini.

ARBITRI: Foti, Barbiero, Grappasonno

Spettatori: 2012

Ufficio Stampa Pallacanestro Forlì

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.