Impresa di Tortona che vola in finale, la Virtus cade sotto i colpi di Macura e Mascolo

Incredibile alla Vitrifrigo Arena: un’eroica Bertram Tortona ribalta i pronostici vincendo nettamente contro la corazzata Virtus Bologna, e guadagnando così l’accesso alla finale che si giocherà domani contro l’Olimpia Milano. Gli uomini di Ramondino, in vantaggio praticamente per tutto il match, costruiscono il loro vantaggio nel primo tempo, dilagano nel terzo periodo e resistono alla rimonta nel finale, bissando così il successo ottenuto contro i campioni d’Italia anche in campionato. Per la Virtus la Coppa Italia è ancora una volta avara di soddisfazioni.

La Bertram parte fortissimo nel segno di Cain, Mascolo ma soprattutto uno scatenato Jamarr Sanders, e con un parziale di 11-0 tocca anche la doppia cifra di vantaggio nel primo periodo prima che Hervey e Mannion riavvicinino i campioni d’Italia sul 24-18 dopo i primi dieci minuti di gara.

Gli uomini di Ramondino non sbagliano un colpo e continuano a costruire il loro margine canestro dopo canestro:  Severini scrive +12, poi la fiammata di Filloy vale addirittura il 38-21, Weems e Pajola fermano l’emorragia per gli emiliani che però scivolano nuovamente a -13 dopo le triple di Mascolo e Sanders, una prodezza sulla sirena di Hervey comunque mantiene il distacco in singola cifra all’intervallo lungo con le squadre negli spogliatoi sul 50-41 per Tortona.

Al rientro in campo nuova spallata della Bertram che con uno scatenato Macura firma un parziale di 8-0 per il nuovo massimo vantaggio, la Virtus prova a tenersi in scia con Weems e i rimbalzi offensivi ma i piemontesi segnano con una facilità disarmante e restano così in completo controllo toccando anche il +20 con Mascolo e superando già gli 80 punti segnati nel terzo periodo: il tabellone recita 80-56 dopo tre quarti.

La Virtus reagisce rabbiosamente nel quarto periodo, mandando presto Tortona in bonus e lasciandosi guidare dalla coppia Weems-Cordinier per tornare anche a -11 con 03:26 da giocare, ma il parziale viene interrotto da due liberi di Cain e un fallo tecnico fischiato a Jaiteh, Mascolo e Macura mandano i titoli di coda. Finisce 94-82.

 

BERTRAM DERTHONA BASKET TORTONA: Mortellaro ne, Cannon 4, Baldi ne, Tavernelli, Miljkovic ne, Filloy 18, Mascolo 15, Severini 4, Sanders 16, Daum 12, Cain 7, Macura 18. Coach Ramondino.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Tessitori, Mannion 2, Belinelli 18, Pajola 7, Alibegovic 2, Hervey 5, Ruzzier ne, Jaiteh 15, Sampson 2, Weems 17, Teodosic 4, Cordinier 10. Coach Scariolo.

Commenta
(Visited 83 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.