Trento verso la sfida di F8 contro Brescia, le parole di Molin e Forray

In giornata si è tenuta in casa Aquila Basket Trento la conferenza stampa di presentazione della sfida ai quarti di finale di Final Eight che vedrà la Dolomiti Energia contrapposta alla Germani Brescia (mercoledì 16 febbraio, ore 20:45, diretta RAI Sport HD, Eurosport 2, Discovery+). Di seguito la presentazione del match nelle parole dell’allenatore Lele Molin e del capitano Toto Forray, a cura dell’Ufficio Stampa della società:

MOLIN: «Stiamo vivendo una stagione complicata, per la doppia competizione, per il livello delle competizioni, per la natura della squadra costruita. La stagione sta presentando un conto molto salato in questa fase: conosco i miei giocatori, so come e quanto lavorano giorno dopo giorno, io cerco di metterli nelle condizioni di tirare fuori tutto quello che hanno, anche provocandoli. Contro Tortona nell’ultimo turno di campionato abbiamo dato una cattiva immagine di noi, squadra, allenatore e giocatori. Non siamo quella squadra, non vogliamo essere così: sono convinto che il modo in cui finiremo la stagione dipenda molto da noi, in tutte le competizioni che affrontiamo. Intanto giochiamo al massimo dell’intensità e delle forze fisiche e mentali questa Coppa Italia».

FORRAY: «Siamo reduci da un mese difficile, certo, ma questa Final Eight per noi può essere un’occasione per prendere fiducia e magari toglierci qualche soddisfazione. Il format lascia spazio alle soprese, la Coppa Italia appassiona molto la gente proprio per la sua imprevedibilità. Noi cerchiamo un po’ di freschezza mentale, per ritrovare convinzione e per mettere di nuovo in campo la versione di noi stessi che aveva cominciato bene la stagione. In allenamento tutti danno il massimo, non sempre riusciamo a fare lo step mentale necessario per mettere la stessa qualità in partita: però credo molto in questo gruppo e sono sicuro che invertiremo la tendenza, la pausa in questo può aiutarci. Intanto però pensiamo a mercoledì: affronteremo Brescia che è una squadra in grande forma e in grande fiducia, trascinata da due giocatori protagonisti di una stagione strepitosa come Della Valle e Mitrou-Long ma che può contare su tanti atleti di alto livello. Dovremo limitarli il più possibile con una buona prestazione difensiva, solida e attenta: sarà una partita complicata in cui ci serviranno 40′ di ottima pallacanestro e in cui vogliamo fare un passo in avanti, individualmente e di squadra».

Commenta
(Visited 45 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.