Sassari vola con il gran finale di Diop e Burnell, Trento di nuovo ko

Il Banco di Sardegna Sassari batte la Dolomiti Energia Trentino, che arriva così al quinto k.o. consecutivo in campionato. Avvio di match spumeggiante per i biancoblu, bravissimi a correre in contropiede e a pescare sotto canestro Mekowulu (14 punti e 6 rimbalzi) e Burnell (14 punti, 5 assist e 8 rimbalzi). Con l’aiuto anche del tiro da tre punti di Kruslin (11 punti), Sassari tocca la doppia cifra di vantaggio sul 10-21, prima che il debutto con la nuova canotta di Johnson (11 punti) e l’energia di capitan Forray (14 punti) riaccorcino le distanze sul 15-23 di fine primo periodo. Successivamente, il Banco di Sardegna comincia a sbagliare qualche tiro di troppo e il duo Williams (9 punti, 13 rimbalzi e 5 assist) – Johnson, ben supportato da Reynolds (12 punti e 6 rimbalzi) e Conti, ne approfitta per rosicchiare a poco a poco tutto lo svantaggio. Nonostante Robinson (6 punti, 10 assist e 5 rimbalzi) e qualche lampo di Logan (8 punti) provino a respingere gli avversari, una palla rubata e il seguente layup segnato da Williams sulla sirena del primo tempo pareggia i conti sul 33-33.
Nella ripresa, una tripla di Reynolds vale il primo vantaggio trentino nella sfida sul 36-35; ma Robinson, tuttavia, arma sapientemente la mano di Kruslin che ispira così il nuovo allungo sassarese, poi proseguito da due triple consecutive di Logan, valevoli per il +10. Proprio in chiusura del terzo periodo, Forray di esperienza converte dei preziosissimi tiri liberi e poi Johnson sigla il buzzer beater che riaccorcia le distanze sul 50-55.

Il momento favorevole ai bianconeri prosegue nell’ultimo quarto, ancora con Forray come assoluto protagonista e un cinico Flaccadori (10 punti) a cronometro fermo (57-57). Il Banco di Sardegna reagisce immediatamente grazie a un buon Diop (10 punti e 9 rimbalzi) e alla tripla di Bendzius (11 punti) del +5. Trento ci prova ancora con Flaccadori ma alcuni errori di Williams a cronometro fermo fanno perdere la serenità alla Dolomiti Energia che affonda poi definitivamente sotto i colpi di Burnell (letale con un paio di recuperi) e del gioco a due tra Robinson e Diop (59-70). Gli ultimi sussulti di Forray e Reynolds servono solo a rendere meno amara la sconfitta sul punteggio finale di 66-74.

Comunicato a cura di: Sito Ufficiale Lega Basket Serie A

Commenta
(Visited 63 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.