Trento ko anche in Polonia, il Wroclaw domina con Dziewa e Trice

Continua il momento no della Dolomiti Energia che, orfana di Saunders e Williams, cade anche in Polonia sconfitta dallo Slask Wroclaw. Con tre partite ancora da giocare dopo l’esclusione del Lokomotiv, l’Aquila Basket è ormai ad un passo dall’eliminazione dalla coppa europea.

I polacchi provano subito l’allungo con un incontenibile Dziewa che firma 14 dei primi 17 punti della sua squadra in meno di 5 minuti per l’immediato +7, Trento resiste alla spallata grazie ad un buon avvio di Caroline, poi accorcia con i canestri di Forray, Ladurner e Reynolds: dopo il primo quarto il tabellone recita 23-20.

I ritmi si abbassano a inizio di seconda frazione ma gli uomini di Molin impattano a quota 25 sempre grazie a Forray e Ladurner, quindi sono Reynolds e Bradford a firmare il sorpasso sul +4. Lo Slask risponde con Trice e Justice per ristabilire la parità, nuova fiammata degli ospiti con un parziale di 7-0, ma nel finale di quarto ci pensa ancora lo scatenato Dziewa a cancellare il tentativo di fuga: 40-40 a metà partita.

Al rientro dagli spogliatoi dopo alcuni possessi Wroclaw riprova a scappare: Ramljak, Trice e Dziewa firmano un parziale di 8-0 che vale il massimo vantaggio sul 54-45, Trento non segna per quasi sei minuti poi sono Reynolds e Bradford a provare a scuotere i bianconeri con le giocate del -5, 54-49 dopo mezzora di gioco.

Kolenda e Justice colpiscono due volte per il primo vantaggio in doppia cifra della serata per i polacchi, Caroline e Reynolds rispondono da oltre l’arco, ma con il ritorno in campo di Dziewa Wroclaw resta in controllo, i canestri di Trice e Ramljak mandano i titoli di coda sul +11 a 02:31 dalla fine. Finisce 77-68.

TABELLINI

SLASK WROCLAW: Trice T. 21, Kolenda 4, Karolak 3, Kanter 10, Justice 5, Trice D., Wojcik, ne Dziewa 25, Gabinski ne, Tomczak, Meiers 1, Ramljak 8. Coach Urlep.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Johnson 8, Bradford 3, Williams ne, Reynolds 11, Conti, Forray 10, Flaccadori 5, Mezzanotte 7, Ladurner 4, Caroline 20, Rudovic ne. Coach Molin.

Commenta
(Visited 46 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.