Forlì doma disinvoltamente la Stella Azzurra con l'asse Landi- Rush- Roderick- Rodriguez

La delusione della sconfitta di Napoli esigeva un pronto riscatto. E l’UniEuro Forlì, rispettando il pronostico, lo ha trovato al “Pala Veroli Coccia” nella tana del fanalino di coda Stella Azzurra che si è battuto con la consueta determinazione ma ha pagato la maggiore caratura degli ambiziosi avversari. La partita è scorsa sui binari dell’equilibrio solo nei primi dieci minuti di gioco con Forlì avanti di sole tre lunghezze. Poi il roster di coach Sandro Dell’Agnello è decollato sempre maggiormente concedendo soltanto un minisorpasso per qualche scampolo al secondo quarto e poi riprendendo la sua marcia trionfale, sospinta soprattutto dalla collaudatissima coppia Roderick- Rodriguez e da un Landi in catena di produzione di triple permanenti.

PRIMO QUARTO – Marcius rompe l’equilibrio portando la Stella Azzurra in quota, Roderick risponde subito: 2-2 dopo un minuto di gioco. Marcius, servito da Rullo, non riesce ad andare a bersaglio, stecca anche Thompson sul rimbalzo. Rodriguez, peraltro ex Stella Azzurra, porta in quota Forlì con una tripla. L’equilibrio prosegue con Menalo che ripareggia ma Dilas riporta i romagnoli  avanti. Rush pesca Natali che, da solo, sottocanestro, prova il primo tentativo di minifuga di Forlì a più quattro: 5-9. Rush, da tre, allarga il fossato. Forlì si porta sul 12-5 e comincia a fare valere i galloni del suo primato. Innocenti sbaglia la conclusione da tre che potrebbe riavvicinare i romani. Rodriguez dimostra di essere particolarmente ispirato e con una tripla spinge Forlì in doppia cifra di vantaggio. Rush firma il canestro del più dodici e Forlì sembra decisamente -prendere mare aperto. Rullo rompe il digiuno di canestri dopo il 7-0 forlivese con un doppio canestro portando anche i romani in doppia cifra: 10-17 a meno di quattro minuti dal termine. Thompson jr fa comprendere che la Stella Azzurra ci crede infilando altri due punti costringendo coach Sandro Dell’Agnello a chiamare il timeout. Rush fallisce la tripla del possibile riallungo forlivese, Thompson, invece, esegue il compitino egregiamente e la Stella Azzurra si porta a sole tre lunghezze: 14-17. Forlì evidenzia qualche imprecisione di troppo, Natali sbaglia una tripla. Nikolic tenta a sua volta, su opposto fronte, una difficilissima tripla quasi da metà campo sul filo dei ventiquattro secondi. Landi riporta in movimento il tabellone sul lato dell’UniEuro con una tripla: 20-14 ma Thompson replica subito. Rullo prova una tripla a fil di sirena ma non va a bersaglio. Forlì chiude così avanti per 20-17 un primo quarto vivace con una Stella Azzurra capace di tenergli testa e di far rimanere il punteggio nella massima incertezza.

SECONDO QUARTO – Rullo pesca Thompson jr che porta il suo score personale a dieci punti con una tripla ma soprattutto la Stella Azzurra al pareggio a quota venti. Rullo fallisce il sorpasso mandando fuori misura una tripla ma poi, con un reverse, porta il roster di Germano D’Arcangeli al primo sorpasso sul 22-20. Roderick pareggia in un istante e, subendo fallo da Thompson jr, ha la possibilità di andare in lunetta per completare il gioco da tre. L’aggiuntivo va a bersaglio e Forlì si riporta avanti di un’incollatura. Rodriguez è fermato fallosamente e beneficia di due tiri liberi. Ne fa uno su due e Forlì si porta sul più due, Roderick, a rimbalzo, incrementa subito il bottino e Forlì sale a 26-22. Gli ospiti sono in un buon momento e Landi cecchina di nuovo. La Stella Azzurra chiede allora il timeout per riordinare le idee. Roderick va in lunetta alla ripresa per un fallo subito da Rullo e, con due liberi su due, spinge i romagnoli a più otto a sei minuti dal termine del quarto. La Stella Azzurra piazza un tiro libero su due, Innocenti con una tripla favorisce un ulteriore riavvicinamento: 25-30. Rush, però, ritraccia immediatamente il fossato con il medesimo bottino da tre. Marcius colpisce il vetro e fallisce, Forlì è sempre ispiratissima e si innalza a più dieci. Giordano con un gancio affonda la lama, Rodriguez, però, riporta gli ospiti a dieci incollature di vantaggio. Menalo subisce fallo e va alla linea della carità ma non capitalizza, Thompson e Menalo non riescono a colpire nei due rimbalzi che la Stella Azzurra riesce ad aggiudicarsi. Una tripla di Landi porta Forlì sul più tredici, Thompson jr non riesce però a rispondere mandando a vuoto una tripla. Landi, invece, ricama il suo secondo canestro da tre di fila e la squaxdra di Dell’Agnello prende il volo. Roderick ne infila uno su due portando a dieci punti il suo score personale. Ghirlanda getta alle ortiche una tripla e Forlì decide di chiamare il timeout a diciotto secondi dall’intervallo lungo. Ghirlanda commette fallo su Rodriguez che, dalla lunetta, colpisce a dovere e porta i forlivesi all’intervallo lungo avanti per 46-27. Dopo un primo quarto di equilibrio, quindi, Forlì ha preso decisamente il largo sospinta soprattutto dalla premiata ditta Roderick- Rodriguez e da un Landi dalle mani gravide di apprezzabili triple.

TERZO QUARTO – Natali penetra con un gancio e allarga il fossato a favore di Forlì. Marcius non riesce a replicare ma guadagna due tiri liberi: ne mette due su due ed è il 29-48 forlivese dopo circa un minuto di ostilità. Roderick mette in profondità per Dilas che, sottocanestro, deve soltanto profanare il secchiello. Una tripla di Rullo regala alla Stella Azzurra una timida riduzione dell’abisso di ritardo: 32-50. Thompson jr è fermato in modo irregolare da Bolpin e va in lunetta: ne mette uno su due. Anche Menalo subisce fallo e anch’egli va a fare un giro di due tiri liberi: li azzecca entrambi e la Stella Azzurra si porta a meno quindici dimostrando di essere ancora in partit nonostante il passivo permanga pesante. Rush cecchina dalla parte opposta e trova anche il libero aggiuntivo non riuscendo però a completare il gioco da tre. Thompson jr porta per la terza volta in lunetta in una manciata di minuti la Stella Azzurra, ne butta dentro uno su due: 36-52 dopo quattro minuti di gioco. Roderick replica subito sbarazzandosi della marcatura di Giordano e affondando la lama. Roderick pesca Rush e per Forlì è ancora una volta un gioco da ragazzi cecchinare: 36-56, romagnoli avanti di venti incollature. Menalo spezza il minimonologo forlivese, Roderick, però, fallendo il primo canestro, rimedia aggiudicandosi il rimbalzo e colpendo ancora una volta. La Stella Azzurra chiama un timeout. Landi sforna una tripla che fa superare a Forlì la quota sessanta: 61-38. Forlì amministra disinvoltamente l’ampia bisaccia di vantaggio accumulato. Menalo prova a tenere la Stella Azzurra in gara con due tiri liberi ma ne mette solo uno su due. Rullo porta la Stella Azzurra a meno diciotto. Bolpin riporta Forlì a più diciotto. Stella Azzurra volenterosa ma incapace di arginare la prorompenza del roster forlivese.  Roderick infilza i nerazzurri ancora una volta. Al tramonto del terzo quarto è saldamente nelle mani del roster di Dell’Agnello con il punteggio di 65-43.

ULTIMO QUARTO – Thompson jr muove il tabellino della Stella Azzurra con una tripla, Landi, in penetrazione, risponde subito. Rullo mette a segno la seconda tripla dei padroni di casa nel quarto e la Stella Azzurra fa scendere il suo ritardo a meno diciotto: 49-67 a circa sette minuti dal termine della gara. Visintin riesce a finalizzare al meglio un assist di Rullo e colpisce. Rullo cecchina da tre e i romani riducono il fossato a meno dodici. La compagine di D’Arcangeli getta il cuore oltre l’ostacolo fino all’ultimo. Thompson jr plasma un tiro da tre e i romani abbandonano il divario in doppia cifra portandosi sul 58-67. Visintin segna il canestro del meno sette. Landi fa però battere un altro colpo a Forlì e Rush rifinisce fino al 60-72. D’Arcangeli chiama il timeout. Thioune,dopo un tiro libero, caparbiamente manda la sfera nel secchiello, Rush, però, intona subito il controcanto. Visintin riporta la Stella Azzurra a meno dieci. Visintin incappa nel quinto fallo ed è costretto a lasciare anzitempo la compagnia, lo sostituisce Nikolic. Landi cecchina ancora da tre dimostrando di essere in ottima serata e Forlì sale a più tredici: 64-77. Reale, con un tiro da tre, ripristina il meno dieci dei nerazzurri. Rodriguez, nell’atto di aggiudicarsi un rimbalzo, subisce fallo e va in lunetta: ne mette due su due e i romagnoli  ripristinano il più dodici. Thompson jr fallisce due conclusioni in serie per dare ancora un po’ di respiro allo score dei nerazzurri. Rullo regala altra messa ai suoi ed è il 69-81 a un minuto e mezzo dalla fine della gara che è ormai saldamente nelle mani di Forlì. Bolpin manda a vuoto Thioune e modella ulteriormente il punteggio degli ospiti; Landi regala al suo sodalizio un’ennesima intuizione da tre, Thioune replica subito e finisce 86-71 per la squadra di Dell’Agnello che conferma appieno le sue ambizioni di serie A.

TABELLINO

STELLA AZZURRA ROMA: Thompson jr 20, Rullo 20, Menalo 8, Visintin 8, Marcius 4, Thioune 3, Giordano 3, Reale 3, Innocenti 2, Nikolic, Ghirlanda, Ndzie. Coach: Germano D’Arcangeli.

Tiri liberi: 8 su 19, rimbalzi 34 (Thompson jr, Thioune 8), assist 19 (Rullo 6).

UNIEURO FORLI’: Landi 23, Roderick 18, Rush 18, Rodriguez 13, Natali 4, Dilas 4, Bolpin 4, Giachetti 2,Campori, Ndour, Bruttini. Coach: Sandro Dell’Agnello.

Tiri liberi: 11 su 14, rimbalzi 30 (Roderick 9), assist 21 (Roderick 10)

ARBITRI

Alberto Maria Scrima di Catanzaro, Stefano Del Greco di Verona e Giulio Giovannetti di Rivoli (TO).

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.