Serie B Girone B, la JuVi Cremona travolge Bernareggio 81-49

Storia di una partita senza storia. Come già le accadde di fare in “SuperCoppa”, la Ju.Vi Ferraroni Cremona fa un sol boccone della Lissone Interni Bernareggio sconfiggendola per 81-49. Il divario tra le due compagini in campo è emerso evidente fin dal quarto d’esordio che i padroni di casa hanno chiuso con il doppio del punteggio degli ospiti: 24-12. Poi, grazie soprattutto a un Preti in serata travolgente, il roster della città del torrone e dei violini ha preso il largo definitivamente. Bernareggio decisamente in ombra con le sue punte di diamante realizzative Di Meco, Quartieri, Almansi e Anaekwe con le polveri un po’ bagnate. Per la squadra di coach Matteo Cassinerio il cielo continua a essere grigio con l’ottava sconfitta in nove gare. E l’ultimo posto con soli due punti in solitaria continua a essere realtà.

PRIMO QUARTO – Bona prova a fare decollare la Ju.Vi ma Anaekwe lo stoppa. Sul fronte opposto Almansi subisce fallo e va in lunetta e, con due su due, porta avanti la Lissone Interni. Nasello, in penetrazione, pareggia però subito i conti prendendosi un libero aggiuntivo che trasforma. Cremona si porta avanti di una lunghezza, Gobbato allarga il vantaggio sul 5-2 dopo un minuto e mezzo di gioco. La Ju.Vi cerca di aprirsi una prateria con Bona che la proietta sul più cinque. Bernareggio non riesce a riavvicinarsi con Gatti che tenta vanamente la soluzione da tre. Di Meco, invece, non fallisce in girata e Bernareggio è a meno tre. Nasello risponde subito ed è il 9-4 di Cremona al 4′. Bona, dall’angolo, mette i padroni di casa a più otto e coach Cassinerio raduna i suoi in unità per un minuto vedendo i cremonesi allontanarsi pericolosamente. Milovanovikj appena entrato timbra subito il cartellino e Cremona va in doppia cifra di vantaggio. Si ripete poi con altri due punti e conquistando un tiro libero aggiuntivo: 16-4 a metà tempo con Cremona che sembra avere preso saldamente le redini della gara. Fumagalli si prende un fallo di mestiere e va alla linea della carità , ne mette uno su due e Cremona resta saldamente in quota a più tredici. Bernareggio cerca di interrompere il parziale di 8-0 dei cremonesi con Quartieri che le dà un po’ di respiro dall’angolo. Cremona riesce a fare la parte del leone nei rimbalzi sotto il proprio canestro e a disinnescare quindi l’offensiva brianzola. Adamu pesca Di Meco che trova altri due punti per la Lissone Interni e si conferma miglior realizzatore momentaneo della serata della squadra: 17-8 e Bernareggio sembra riprenderla. Preti indovina due tiri liberi e Cremona riprende a macinare dopo un parziale di 4-0 degli ospiti. Di Meco, pescato da Quartieri, porta il suo score personale a sei punti, Bona si intende bene con Giulietti e Cremona si porta sul 21-10 in massimo vantaggio a poco più di un minuto dal termine del primo quarto. Preti subisce fallo e va alla linea della carità dove ne mette due su due: 24-10 a una ventina di secondi dal termine del primo quarto. Cassinerio prova a rientrare in partita reinserendo i cecchini Anaekwe, già con due falli sulle spalle, e Quartieri. La soluzione funziona perchè Anaekwe ne mette subito due. Si va alla fine del primo tempo con la Ju.Vi che doppia Bernareggio sul punteggio di 24-12.

SECONDO QUARTO – Doneda prova a portare un po’ di ossigeno a Bernareggio da sotto. Giulietti, su taglio di Bona, risponde però subito anch’egli da sottocanestro. Nasello va in penetrazione, Doneda lo ferma fallosamente e lo manda in lunetta; il giocatore cremonese li piazza ambedue e la Ju.Vi si tiene in altissima quota sul 28-14. Bernareggio non riesce a pungere e continua a subire la pressione dei padroni di casa. La squadra di Cassinerio appare un po’ nervosa e va in bonus dopo appena tre minuti. Cappelletti fallisce il riavvicinamento, poi commette il suo terzo fallo su Sipala mandandolo in lunetta: la Ju.Vi vola così a più quindici tenendo un fossato a suo vantaggio. Sipala subisce di nuovo un intervento falloso, si va a fare un’altra gita in lunetta e ne mette uno su due. Di Meco prova a fare respirare Bernareggio prendendosi il canestro e il libero aggiuntivo ed è il 30-17 al 4′. La Ju.Vi prova a tracciare una ragnatela per gli ospiti disponendosi a zona. Sipala si conferma una bestia nera per Bernareggio inducendola a commette un fallo dopo l’altro. Dalla lunetta l’ex Jesolo ne mette uno su due. Fumagalli soffia la palla a Quartieri e, in contropiede, profana ancora il canestro brianzolo. Cassinerio chiama un nuovo timeout vedendo la malparata. Si ripete il copione del primo quarto con la Ju.Vi a fare il gioco e a capitalizzare e Bernareggio viva soltanto a piccole fiammate: 33-17 a metà quarto. Pirola potrebbe ridurre le incollature di ritardo di Bernareggio ma da lunetta stecca entrambe le esecuzioni. Quartieri, invece, ne fa uno su due e gli ospiti rifiatano leggermente. Preti, dalla lunetta, tiene la Ju.Vi a più diciotto. Bernareggio si prende la sua prima tripla della serata con Gatti. Preti, servito da Fumagalli, replica però subito per il 35-21 a due minuti e mezzo dall’intervallo lungo. Seconda tripla di Quartieri che prova a tenere carica a molla Bernareggio. La Ju. Vi si prende un fallo tecnico e Quartieri, dalla lunetta, non sbaglia. Su fronte opposto Preti va in lunetta tiene i cremonesi a più quattordici: 39-25 a un minuto e dodici secondi dal termine del secondo quarto. Bona si inventa una pregevole giocata e la Ju,Vi si porta sul più sedici. All’intervallo lungo i padroni di casa sono avanti per 41-25.

TERZO QUARTO – Anaekwe fa cominciare Bernareggio con il piede giusto. Gatti sigla il parziale di 5-0 degli ospiti con una tripla. La squadra di Cassinerio sembra entrata decisamente più concentrata che nelle due frazioni precedenti e tenta di ricucire: 41-30 dopo due minuti. Preti, però, mette a segno su assist di Bona i primi punti di quarto dei padroni di casa e va a bersaglio anche con il libero aggiuntivo. Quartieri, però, replica e Bernareggio si mantiene a meno dodici. La tripla di Preti, prima della sua serata, fa di nuovo andare per mare aperto la Ju.Vi. Gobbato ribadisce il buon momento della Ju.Vi con un tapin. Doneda colpisce da tre punti facendo rispondere Bernareggio. Nasello porta la Ju.Vi a sedici incollature di vantaggio. Il gancio di Preti conferma che la Ju.Vi ha le mani calde, Bernareggio replica con la seconda tripla di serata di Gatti: 53-38 a metà quarto. Preti si conferma in buona vena e si prende canestro e libero aggiuntivo portando il suo score a diciannove punti. Nasello scarica per Gobbato che dall’angolo non perdona. La Ju.Vi riesce a tenersi in quota con Bernareggio che alla grande volontà non riesce ad associare una grande precisione. Cassinerio chiama un nuovo timeout sul punteggio di 59-38 per i padroni di casa al sesto minuto. Il tecnico della Lissone Interni si prende un fallo tecnico e Preti va in lunetta realizzando il nono tiro libero su nove dalla lunetta con una precisione straordinaria. Bernareggio continua a concedere ingenuamente falli agli avversari e stavolta è Bona ad andare in lunetta: ne mette uno su due ed è il più ventitrè cremonese. Bona ne mette poi altri due dopo un fallo subito da Doneda e la Ju.Vi vola. Preti continua a essere un fattore e autografa uno score parziale di ventitrè punti con una tripla. Bernareggio scivola a trenta punti ovvero 38-68 e Cassinerio vuole rifletterci ancora su chiamando un nuovo timeout, anche se la gara sembra ormai avere preso una direzione precisa a favore dei padroni di casa. Adamu, alla ripresa, prova a scuotere Bernareggio con un gancio, Tonello porta Cremona a superare i settanta punti: 71-40 al termine del penultimo quarto con il match che continua a non avere storia.

ULTIMO QUARTO – Bernareggio parte con determinazione ai piedi nell’intento di riuscire almeno a contenere il passivo. Sipala commette il quinto fallo, di cui quattro commessi nell’ultimo quarto, e deve lasciare il parquet. Adamu ne fa uno su due ed è il primo punto degli ultimi dieci minuti dopo oltre tre minuti di gioco: 71-41. Milovanovikj si prende una tripla d’autore e la Ju.Vi gestisce disinvoltamente. Quartieri subisce fallo e va alla linea della carità mettendone due su due. Milovanovikj si prende un’altra tripla nel giro di un paio di minuti. Le percentuali realizzative si abbassano notevolmente a testimonianza della stanchezza di due squadre che si sono spese molto. Adamu porta un po’ d’acqua al mulino di Bernareggio. Giulietti sfrutta sottocanestro un errore dall’angolo di un compagno e affonda di nuovo la lama per Cremona. Milovanovikj pesca in contropiede Tonello che, con un reverse, porta la Ju.Vi a più trentaquattro: 81-45 a meno di un minuto dal termine della sfida. Bernareggio ha un ultimo sussulto e finisce sull’81-49 per Cremona.

TABELLINI

JU.VI FERRARONI CREMONA: Preti 23, Bona 12, Nasello 11, Milovanovikj 10, Gobbato 7, Giulietti 7, Tonello 5, Fumagalli 3, Sipala 3, Vacchelli,De Martin. Coach: Alessandro Crotti.

Tiri liberi: 22 su 30, rimbalzi 33 (Milovanovikj, Giulietti 6), assist 14 (Fumagalli, Vacchelli 3).

LISSONE INTERNI BERNAREGGIO: Quartieri 11, Di Meco 9, Gatti 9, Adamu 7, Doneda 5, Anaekwe 4, Almansi 2, Cappelletti 2, Pirola, Marra, Lanzi, Issa. Coach: Matteo Cassinerio.

Tiri liberi: 8 su 13, rimbalzi 46 (Adamu 16), assist 7 (Almansi 3).

ARBITRI: Stefano Gallo di Monselice (PD) e Matteo Migliaccio di Catanzaro.

Commenta
(Visited 69 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.