Treviso-Pesaro, Perego: "Vogliamo vincere e serve ancora maggiore determinazione"

Il Coach della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro Federico Perego presenta il match della 7^ giornata di Serie A che vedrà i biancorossi scendere sul parquet del Palaverde di Treviso nella gara contro la De’Longhi con palla a due in programma domenica 3 novembre alle 18:30. “In settimana abbiamo lavorato bene anche se siamo arrabbiati dato che finora non siamo riusciti ad essere competitivi per vincere una partita; dobbiamo migliorare, ora ci attende la trasferta di Treviso contro una squadra che ha battuto Venezia in casa e che può fare affidamento su un quintetto molto esperto e su un pubblico molto caldo. Vogliamo vincere e serve ancora maggiore determinazione, la squadra continua a lavorare e lo staff deve essere bravo a sostenere i ragazzi”, ha spiegato il Coach.

“Ci sono grandi margini di miglioramento – ha proseguito Coach Perego – contro Reggio Emilia non siamo riusciti a fare quel passo in avanti per andare in vantaggio e poi ci siamo disuniti. Abbiamo sbagliato l’approccio al match anche se poi la squadra è stata brava a reagire. Dobbiamo migliorare e imparare a rispondere nei momenti di difficoltà, quando si alza il livello dobbiamo puntare sul gioco di squadra e non cercando soluzioni immediate”.

Sui prossimi avversari della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro, Coach Federico Perego ha sottolineato: “La De’Longhi può contare su Cooke, Logan, Parks e Fotu, giocatori molto temibili. Treviso ha uomini di esperienza, è un gruppo che ha vinto il campionato e specie in casa gioca con grande entusiasmo, noi dovremo provare a rispondere fisicamente e mentalmente, troveremo un ambiente molto carico e servirà restare concentrati sul match. Abbiamo affrontato le prime 5 squadre del campionato e ora dobbiamo sfidare le formazioni del nostro livello: molti di noi sono in Serie A per la prima volta e dobbiamo trovare il modo per prepararci ad affrontare tutte le avversarie. Thomas è il giocatore che finora ha sofferto di più la scarsa circolazione di palla, ho parlato con lui. La squadra deve cercarlo maggiormente e con le sue qualità sarà lui a rendersi pericoloso come per esempio avvenuto a Brindisi. Oltre a questo però dobbiamo migliorare la fisicità in difesa e servono sforzi in più in allenamento”, ha detto l’allenatore della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro.

Coach Federico Perego ha poi proseguito nell’analisi della situazione in casa biancorossa: “Abbiamo giocatori che devono capire che non basta voler difendere sulla carta ma bisogna anche metterlo in campo. La panchina contro Reggio Emilia ha risposto bene e la squadra ne ha beneficiato. Colgo l’occasione per ringraziare Tau Lydeka (è stata depositata la risoluzione del contratto) per il lavoro fatto con noi, per il grande contributo in allenamento e per la sua professionalità”, ha concluso Coach Perego.

Fonte: Ufficio Stampa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro

Commenta
(Visited 64 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.