Trieste, sotto i tabelloni ecco Phil Fayne

È l’americano Phil Fayne il nuovo centro della Pallacanestro Trieste! Il giocatore californiano si è legato ai colori biancorossi con un contratto biennale.

“Con Fayne portiamo in biancorosso un giocatore in costante crescita e di prospettiva – spiega il presidente Mario Ghiacci – vista l’età e i margini di miglioramento che pensiamo possa avere abbiamo scelto di vincolarlo con un contratto per due stagioni. Oltre che un ottimo atleta chi lo ha allenato nelle scorse stagioni ci ha confermato che è anche un ottimo ragazzo, con la testa sulle spalle, serio e che vive molto positivamente lo spogliatoio. Cercavamo proprio questo per chiudere il roster di Coach Legovich, qualità e serietà, che vengono confermate anche dalla continua progressione della sua carriera”.

Nato a Elk Grove in California il 15 aprile 1997, alto 206 cm, Fayne inizia la sua carriera con gli Illinois State Redbirds nell’NCAA tra il 2016 e il 2019. Dopo queste tre stagioni, nelle quali registra 1295 punti e 646 rimbalzi, si sposta in Argentina nelle fila del Libertas Sunchales (266-125). La sua crescita prosegue quindi in Finlandia nella stagione 20/21 con il Katja Basket, dove mette a referto 16.3 punti a partita e 6.6 rimbalzi. Arriva quindi la chiamata dalla A1 tedesca e la stagione 21/22 lo vede nelle fila dei Giessen 46ers. L’impatto con il basket di questo livello è positivo e conferma il valore di Fayne, che chiude il campionato con 8.8 punti di media e 4.7 ai rimbalzi, numeri che gli valgono un posto nella Top5 dei rimbalzi offensivi del campionato.

“Chiudiamo il roster con un centro che ha le caratteristiche che stavamo cercando – il commento di Coach Legovich – che sono coerenti con il nostro progetto tecnico e che completano perfettamente la squadra che abbiamo costruito. Nel colloquio telefonico che abbiamo avuto ho sentito grande voglia di mettersi a disposizione e di migliorarsi, e piena condivisione del piano tecnico e tattico che abbiamo in mente sia per la squadra che per lui a livello individuale. Fayne ha grandissime doti atletiche che gli consentono grande facilità di salto e corsa in campo aperto, la sua verticalità gli permette di dare profondità al pick and roll e di avere una forte presenza anche a rimbalzo offensivo. Il suo atletismo gli consente di mettere nella fase difensiva la stessa energia che ha in attacco, ha piedi molto interessanti per il suo ruolo e per il suo tipo di fisicità, che gli consentono di marcare giocatori anche di minor statura in fasi difensive dinamiche e aggressive, e ci fornirà una valida opzione per i cambi nel finale delle azioni. È un atleta ancora giovane che sta proseguendo la sua parabola di crescita, ogni anno ha fatto un passo in avanti – dall’Argentina alla Finlandia e poi in Germania – e ora arriva da noi portando con sé proprio questo desiderio di fare ancora un passo in più”.

Foto e comunicato a cura di: Allianz Pallacanestro Trieste

Commenta
(Visited 27 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.