Seconda vittoria di fila per l'Assigeco Piacenza contro una spenta Edilnol Biella

ASSIGECO PIACENZA- EDILNOL BIELLA 76-57 

PIACENZA- Molta Piacenza, poca Biella. Gli emiliani superano i lanieri con il punteggio di 76-57 e colgono il secondo acuto di fila dopo quello, sempre sul parquet amico, contro l’Agribertocchi Orzinuovi. La partita è stata in equilibrio soltanto fino a metà del secondo quarto, poi Piacenza, sospinta soprattutto da un duo Devoe- Sabatini in vena di prolificità realizzativa, ha mandato in scena la sua personale interpretazione di “Fuga per la vittoria” e non si è più lasciata riprendere. Per i lanieri di coach Andrea Zanchi, la cui situazione di classifica permane critica, si tratta del secondo cappaò in pochi giorni dopo quello subito sul parquet dell’Urania Milano.

PRIMO QUARTO – Piacenza è reduce da un ritorno alla vittoria contro il fanalino di coda Orzinuovi, Biella chiamata a risollevarsi dopo lo stop sul parquet dell’Urania Milano. Una tripla di Sabatini mette in quota Piacenza dopo un minuto e mezzo. Devoe subisce fallo da Hasbrouck e va in lunetta dove ne mette due su due: 5-0 per Piacenza. Davis fallisce il possibile riavvicinamento, Pascolo, da sotto , porta ancora più al largo l’Assigeco. Davis serve Morgillo che, da sotto, regala ai lanieri i primi due punti: 7-2 dopo tre minuti. Sempre lui, servito stavolta da Hasbrouck, finalizza bene un pick and roll. Biella va in corsia di sorpasso con la tripla di Pollone per il parziale 9-0 ospite. I lanieri sono avanti di un possesso. Morgillo porta l’Edilnol sull’11-7 e coach Salieri chiama il timeout vedendo che i suoi sembrano avere esaurito la verve iniziale. La partita, prima con un parziale di 7-0 piacentino, poi con uno biellese di 9-0, scorre sulla linea dell’equilibrio. Pollone, autore di un buon avvio, subisce fallo e va in lunetta realizzandone uno su due. Biella sale a più cinque. Sabatini interrompe in affondo il parziale biellese ed è il 9-12 a quattro minuti dal termine del primo quarto. Sabatini subisce fallo da Pollone e va in gita alla linea della carità: ne mette uno su due e l’Assigeco si riporta in corsa a una sola incollatura di ritardo. Partita che vive di fiammate a fasi alterne, iniziale predominio piacentino, poi Biella in quota e controsorpasso e nuova avanzata di Piacenza. Guariglia mette con un semigancio Piacenza nuovamente in quota: 13-12 a circa due minuti dal primo miniintervallo. Devoe, lanciato da Guariglia, va in contropiede e porta Piacenza a più tre. Bianchi, dall’angolo, porta Biella in parità a quota quindici. Sabatini in penetrazione riporta l’Assigeco avanti di un possesso e guadagna anche il libero aggiuntivo non completando però il gioco da tre. Pascolo, in tapin, ribadisce nel canestro un tiro errato di Guariglia. Il primo quarto va in archivio con i padroni di casa avanti per 19-15. Nell’Assigeco in evidenza particolare Sabatini autore di nove punti, nell’Edilnol Pollone. Partita equilibrata con sopravanzamenti alterni, Piacenza, a fine quarto, ha impresso una miniaccelerazione.

SECONDO QUARTO – L’ex Ferrara e Assigeco Hasbrouck con una tripla porta Biella a meno uno. D’Eri prova a colpire in contropiede ma subisce fallo da Soviero e va in gita in lunetta: ne mette uno su due e Piacenza torna avanti di un possesso: 20-18 dopo quasi due minuti di gioco. Davis subisce fallo da Galmarini ma non capitalizza, Porfilio porta gli ospiti in parità. Rispetto al primo quarto si gioca ora praticamente punto a punto senza allungamenti temporanei da una parte e dall’altra. Devoe subisce fallo da Hasbrouck e , dalla lunetta, ne fa uno su due. Porfilio, dall’angolo, rimette Biella avanti di una lunghezza: 21-22 dopo tre minuti e mezzo di gioco. Sabatini, con una tripla, porta il suo score a dodici punti e Piacenza sul più due. L’equilibrio continua a restare sdraiato sul pitturato. Porfilio, in contropiede, la ripareggia ubriacando ancora la difesa piacentina. Subisce anche fallo e si guadagna quindi il libero aggiuntivo e completa il gioco da tre. Biella di nuovo avanti di una lunghezza: 25-24 a quattro minuti dall’intervallo lungo. Devoe, in penetrazione, spedisce Piacenza a più tre. Piacenza difende bene e attacca con altrettanta precisione. Ancora Devoe dall’angolo profana il canestro biellese: 31-25 a un minuto dall’intervallo lungo e il ritardo degli ospiti induce coach Andrea Zanchi a chiamare il timeout. L’Assigeco allunga ulteriormente con due tiri liberi. Biella in fase di smarrimento. Sabatini, coast to coast, porta i padroni di casa in doppia cifra e all’intervallo lungo il risultato è di 35-25.

TERZO QUARTO – L’Assigeco si porta subito sul più dodici. Morgillo risponde e interrompe la serie dei tredici punti consecutivi di Piacenza: 37-27 dopo un minuto e mezzo. Devoe mette altri due punti e tiene gli emiliani in mare aperto. Fallo di Morgillo su Devoe che si dimostra una furia incontenibile e va in lunetta facendone due su due: più quattordici per una Piacenza che prova a imprimere l’accelerazione decisiva. Ancora Devoe si rivela una miniera d’oro e Piacenza è addirittura a più sedici. Biella fatica sia a impostare sia ad andare a bersaglio. La tripla di Gherardo Sabatini porta i padroni di casa ulteriormente in alta quota. Coach Zanchi chiama il timeout vedendo la sua squadra completamente in balia dei piacentini. Sempre Devoe, servito da Cesana, affonda ancora la lama. Piacenza in completo assolo con una Biella che subisce costantamente. Bertetti prova a rianimare Biella portandola sul meno diciannove. Devoe subisce fallo da Hasbrouck e va di nuovo in lunetta facendone uno su due e spingendo Piacenza sul più venti: 49-29 a metà quarto. L’incontenibile Devoe attacca Porfilio e tiene i padroni di casa in mare aperto. Davis prova a sbloccare Biella con una tripla. Con la stessa moneta risponde Sabatini che porta il suo score personali e Piacenza a più ventidue: 54-32 a tre minuti dal termine del penultimo quarto. Biella si mantiene viva soltanto a sprazzi colpendo assai poco, Piacenza in continua tensione realizzativa soprattutto per merito del tandem Devoe- Sabatini. Davis ne mette due dalla lunetta. Bertetti, con una tripla, tenta di tenere i lanieri in partita, Cesana però replica subito. Zanchi chiama nuovamente il timeout. Devoe colpisce ancora dalla lunetta, Biella si porta sul meno diciannove. Pollone subisce fallo e rosicchia ancora un punto ai piacentini: 58-40 a un minuto dalla fine del penultimo quarto. Devoe va ancora alla linea della carità mettendo un libero su due, Bertetti fallisce una tripla per riavvicinare i suoi. Morgillo segna un libero su due e Biella va a meno diciotto. Piacenza si riporta al largo con una tripla di Sabatini che porta a venticinque punti il suo punteggio personale. Alla fine del terzo quarto i padroni di casa conducono saldamente per 62-41. Sabatini ha superato il suo primato di ventitrè punti che aveva conquistato nel match contro la Reale Mutua Torino.

ULTIMO QUARTO – Devoe, in penetrazione, porta a ventisei punti il suo tesoretto di partita e fa allungare ulteriormente Piacenza. L’ex Bergamo Seck regala agli emiliani un altro tiro libero. I lanieri provano a riavvicinarsi con Vincini. Querci sbaglia una conclusione, Sabatini è ben appostato e con un tapin affonda la lama: 67-43 dopo due minuti e mezzo, Biella appare incapace di rientrare in partita. Porfirio serve Polloni che realizza con un reverse sottocanestro. Sabatini serve Querci che, in contropiede, cecchina ancora. Porfilio mette al ferro due punti, Biella ci prova con generosità ma il suo passivo continua a essere ampio: 69-47 a metà quarto. Guariglia subisce fallo da Morgillo e va in lunetta, mettendone uno su due. Bertetti realizza una tripla che serve almeno a Biella per limitare i danni. Ancora lui tenta un’altra bomba ma stavolta è fermato fallosamente e si prende tre tiri liberi: ne mette tre su tre e Biella va a meno diciassette ovvero 70-53. Guariglia, però, risponde subito. Bertetti segna due liberi, Morgillo prende un rimbalzo offensivo e i lanieri vanno sul meno diciassette. Galmarini porta Piacenza sul più ventuno, 76-57 e con questo punteggio gli emiliani colgono la seconda vittoria di fila.

TABELLINO

ASSIGECO PIACENZA: Sabatini 27, Devoe 26, Guariglia 7, Pascolo 6, Cesana 4, Galmarini 2, Querci 2, Seck 1, D’Eri 1, Gajic. Coach: Stefano Salieri.

Tiri liberi: 18 su 25, rimbalzi 44 (Guariglia 14), assist 11 (Sabatini 7).

EDILNOL BIELLA: Bertetti 15, Morgillo 13, Pollone 9, Porfilio 7, Davis 5, Hasbrouck 3, Bianchi 3, Vincini 2, Soviero, Infante. Coach:Andrea Zanchi.

Tiri liberi: 15 su 18, rimbalzi 23 (Morgillo 10), assist 15 (Hasbrouck 5).

ARBITRI

Matteo Lucotti di Binasco (MI), Alessandro Saraceni di Zola Predosa (BO) e Daniele Calella di Bologna.

Commenta
(Visited 77 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.